Google Street View, ora si può creare una mappa con qualsiasi smartphone o fotocamera dSLR

Google Street View è diventato alla portata di tutti: Ora non serve più avere una Google Car e una fotocamera a 360° per creare una mappa virtuale interattiva con l'interfaccia di Google.

Google da oggi consente a tutti di creare le proprie mappe interattive con l’interfaccia di Street View, catturando le immagini con una regolare fotocamera dSLR o uno smartphone per poi incollare le immagini assieme e collegarle a una mappa in modo da creare un tour virtuale.

Le foto scattate devono essere caricate su Google Views, un servizio di Google Maps per tour panoramici virtuali, e una volta predisposto tutto sarà possibile integrare il risultato delle nostre fatiche in una pagina web - o perché no, in una app.

A cosa serve


Probabilmente non tutti faranno la fatica di creare una mappa di Google Street View, ma ci sono migliaia di appassionati in tutto il mondo che si divertiranno parecchio a mappare il proprio parco favorito, a creare un tour virtuale di qualche speciale evento come una rievocazione storica o una fioritura stagionale - Il centro storico della propria città visto di notte o con la neve è molto diverso da quello visto in una mattinata qualsiasi.

Siccome poi Google non è certo arrivato dappertutto in tutto il mondo, Mountain View userà l’intervento degli utenti per completare le proprie mappe o offrire panorami alternativi dagli stessi posti, aumentando a dismisura gli archivi grafici di Google Maps.

Uno dei difetti principali di Street View, infatti, è quello di essere un momento congelato nel tempo, già datato nel momento stesso in cui viene condiviso dalla corporation, che può permettersi di essere in un luogo solo una volta ogni tot anni: il servizio è sia utile che molto dilettevole, ma le condivisioni personali lo migliorano di molto.

Via | Google LatLong Blog

  • shares
  • Mail