Google Chrome, nuova estensione per le ricerche vocali "senza mani"

Per il momento l’iniziativa sembra ristretta agli Stati Uniti - o per lo meno io non sono riuscito a farla funzionare, neanche con l’inglese settato come lingua principale, però a quanto pare Google sembra del tutto intenzionato ad avverare il sogno di un computer stile Star Trek, capace di rispondere in modo attivo alle nostre domande e non solo, di obbedire agli ordini intelligentemente.

Succede già con Android 4.4 e con Google Now (dove attivo), ma il fatto di estendere a Chrome la feature è una mossa intelligente, e non penso troppo difficile per Google, che usa le stesse infrastrutture in tutti e tre i casi.

Basta dire “Ok, Google”: se l’icona del microfono è nera e non è solo la sua silhouette, allora l’app sta usando il nostro microfono per aspettare questa frase magica e la riconosce.

“Quest’anno, invece di dovervi fermare a metà dell’opera [Google fa l’esempio di imbottire di ripieno un tacchino] potete parlare al vostro laptop e dire “Ok, Google, quante once stanno in una tazza?” Et voilà, si continua a cucinare. Puoi anche dire “Ok, Google, predisponi un timer per 30 minuti” così non ti dimenticherai più di farcire il tacchino.”

La ricerca vocale funziona già efficacemente su Google in italiano, ma come detto sopra non mi è stato al momento possibile attivare questa estensione, che troviamo (ancora in beta) nello store di Chrome. Sono certo che si tratti di un bug, o della scelta di Google di testare il prodotto negli Stati Uniti. Se vi riesce di farlo funzionare, fatecelo sapere!

  • shares
  • Mail