Yahoo Mail, solo il 25% dei dipendenti della corporation lo usa (gli altri preferiscono Outlook!)

Gli impiegati di Yahoo non sono molto entusiasti di Yahoo Mail e restano aggrappati al fatiscente Microsoft Outlook degli anni novanta.

Nel gergo di Silicon Valley si dice “eating your own dogfood” quando si usa un prodotto della corporation presso cui si è impiegati, vuoi volontariamente o dietro gentile richiesta delle alte sfere. A quanto pare chi lavora a Yahoo non è particolarmente entusiasta del restyle di Yahoo Mail, che in effetti è stata ricevuta in modo poco amichevole dagli utenti.

All Things D è riuscito a mettere la mani su un memo interno della multinazionale, che bacchetta i colleghi in maniera bonaria, ma piuttosto estrosa”.

“Quest’anno vi abbiamo chiesto di “traslocare” su Yahoo Mail, usandolo come account corporate ufficiale. Il 25% di voi ha fatto lo switch (grazie, ragazzi). Ma anche se ci dessimo un voto vestendo i panni del più generoso dei professori nel corso più facile (diciamo chimica organica), è abbastanza chiaro che siamo stati bocciati nel tentativo di spingere i nostri impiegati a usare Yahoo Mail.”

Questo è solo un assaggio - il memo prosegue ancora a lungo e sarebbe tedioso tentare di tradurre l’intera tirata, non priva di senso dell’umorismo ma piuttosto ermetica. Basti dire che il boss delle mail di Yahoo Jeff Bonforte e la CIO Randy Roumillat non se la prendono solo per il fatto che Yahoo Mail venga snobbata, ma anche (e soprattutto) che la piattaforma a cui gli impiegati sono affezionati sia Explorer. Ok, qualche altro assaggio:

“Windows 95 ha chiamato, rivuole il suo software di email…”
“Ammiriamo l’impegno devoto alla sopravvivenza di un anacronismo dell’era dei PC degli anni 90…”
“Abbiamo già visto un oltraggio simile quando abbiamo abbandonato i “compagni di pacchetto” di Outlook che vivono dentro alla Corazzata Microsoft Office”

Il futuro di Yahoo Mail, rivelato dalla rabbia


Questa furia passivo-aggressiva ha per noi un risvolto positivo: nel tentativo di costringere i dipendenti a migrare, la coppia di dirigenti si lascia sfuggire che Yahoo Mail otterrà una nuova feature decisamente attesa: l’auto-completamento smart.

Non sappiamo bene come dovrebbe funzionare, né se sarà davvero rivoluzionario, però è il frutto dell’acquisizione di Xobni, una startup “mangiata” da Yahoo durante la corsa all’assorbimento di quest’anno. Secondo gli autori del memo i beta tester sono estremamente entusiasti della feature, e i dipendenti Yahoo potranno provarla a breve, in anticipo sui tempi di lancio globale.

Scopriremo assieme se questi sforzi sono stati vani - Per il momento Yahoo Mail non è in cima alla lista di gradimento, questo è poco ma sicuro.

  • shares
  • Mail