Windows Phone, grandi miglioramenti per lo store nel 2014

Entusiasmanti, le promesse di Microsoft ai fan di Windows Phone

foto windows phone Uno dei (pochi) problemi di Windows Phone riguarda la poca consistenza dello store, che è decisamente più indietro rispetto ad Apple e PlayStore; ma questo è giustificato dal fatto che è un sistema operativo nato molto tempo prima dei concorrenti e ha bisogno, perciò, di fare ancora tanta strada. Questo non significa, però, che la situazione resterà sempre così: sappiamo tutti che Microsoft ha creato un sistema operativo per desktop fortissimo e siamo convinti che WP avrà lo stesso successo (anche perché gli analisti hanno previsto una grossa crescita per i prossimi anni).

Joe Belfiore, noto membro della compagnia, ha spiegato su Twitter che il momento è giunto - sì, il momento di colmare il gap con Apple Store e PlayStore - e che tutte le applicazioni mancanti verranno attivate, non appena saranno conclusi i contratti con le controparti. Insomma, pare che Microsoft abbia le idee molto chiare, e lo dimostrano, per di più, le scelte fatte recentemente: per esempio, l'arrivo di Instagram e Waze l'altro ieri.

Come ben sapete, i passi da fare sono moltissimi: mancano tutte le applicazioni Google e il problema è piuttosto grave; cosa ne è dell'esperienza utente, per esempio, se su uno smartphone Nokia manca YouTube? Non è una situazione di facile risoluzione: molti pensano che sia Microsoft a non voler acquistare, ma non è così, perché Google vede in WP un nemico ancora più forte di iOS; sarà difficile, quindi, che metta a disposizione le sue applicazioni per portarlo al successo. Quali pronostici avete per il futuro?

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: