Come potrebbe essere l'email del futuro

Come potrebbe essere l'email del futuroLa posta elettronica, come comunemente chiamiamo la cosiddetta email, è diventato un aspetto importante della nostra vita, non solo digitale. Come mezzo di comunicazione è diventata indispensabile, anche quando compiliamo documenti amministrativi o semplicemente ci iscriviamo all'università. In pratica, l'email è diventata il minimo comune denominatore della propria identità online.

Considerando che la posta elettronica è diventata il centro di smistamento delle nostre attività, viene naturale chiedersi se l'email, come è adesso, non possa cambiare. Sull'email arrivano, oltre i comuni messaggi di corrispondenza, anche gli aggiornamenti delle proprie identità sociali (Twitter, Facebook ecc...) così come gli aggiornamenti dei siti ai quali siamo iscritti per seguire particolari servizi.

Ci sono servizi come Xobni e Xoopit che permettono di analizzare l'attività della propria casella di posta elettronica, come pure mail-trends di Google, raggiungibile a questo link, utilizzando i quali ci accorgeremmo che l'email non serve più esclusivamente per tenere delle conversazioni con i propri conoscenti.

Cosa dovrebbe avere, quindi, una moderna email? Dovrebbe per esempio scansionare i messaggi in entrata e costruire automaticamente un elenco delle attività da compiere, in base ai contatti.

Tenere aggiornati i propri dati di accesso e le password dei conti online in un luogo sicuro e criptato, per proteggere i propri contatti con le banche. Mostrare le interazioni con tutti i propri contatti sociali, indipendentemente dal fatto che siano iscritti a Facebook piuttosto che FriendFeed o MySpace. OpenID è un passo avanti verso questo risultato, ma siamo ancora lontani.

Infine, tracciare e analizzare le proprie operazioni a livello semantico.

Certo, molte caselle di posta elettronica consentono quasi tutte queste funzioni, ma non si tratta mai di processi automatizzati. Gmail è un ottimo esempio di come l'email si sta evolvendo, anche come centro di tutte le proprie attività.

Ma la casella di posta elettronica del futuro appare più come un tracciamento delle proprie azioni, piuttosto che come semplice piattaforma attraverso cui spedire e ricevere messaggi.

Via | Gigaom.com

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: