Halloween Witch, il Google Doodle interattivo che celebra la festa delle streghe

Questo articolo si riferisce al bellissimo Google Doodle animato che il motore di ricerca ha deciso di implementare in gran parte dei paesi europei, ma non in Italia. Pertanto per poterlo visitare dovrete andare su Google.fr, oppure Google.co.uk.

Dopo aver scoperto gli Easter Egg nascosti dalla corporation in giro per i suoi prodotti, siamo ormai persuasi che Google intenda celebrare il giorno di Halloween in grande stile. Allo scopo ha anche allestito un Google Doodle animato che è anche un giochino, Halloween Witch.

Fantasticamente illustrato, il Doodle di oggi sembra davvero un libro per l’infanzia, con la sua strega verde, dal lungo naso intenta nell’attività tipica questa carriera popolare sin dai tempi di Macbeth, ovverosia rimestare il proprio calderone aggiungendo ripugnanti ingredienti per pozioni malefiche.

A dire il vero di ingredienti ne abbiamo quattro: ossa, teschi, veleno in boccetta e mele (rosse, ovviamente!). Abbiamo la possibilità di combinarli, due alla volta - Ogni combinazione produrrà un mini gioco diverso. Nulla di trascendentale, badate bene. Si possono far cadere i ragni dalle loro tele, cercare uno spettro nel bosco usando una torcia, mandare i fantasmi verso la luna… Piccoli passatempi che ricordano i giochi delle feste dell’infanzia, ben animate nello stile terso e colorato di Google.

Contrariamente alla media dei Google Doodle, la strega protagonista di questo singolare ornamento della prima pagina del motore di ricerca pare essere stato animato in stop-motion, come Coraline o Nightmare before Christmas. Quale altro stile sarebbe migliore per definire gli incubi e l’orrore che deliziava da bambini, dopotutto?

Halloween, la ricorrenza


Una festa molto cara agli anglosassoni, di origini apparentemente pagane, Halloween è arrivata anche da noi da molti anni a questa parte, sommandosi alla festa religiosa che noi chiamiamo Ognissanti, che tutto sommato è stata forse creata in tale data per sostituirsi alle antiche cerimonie celtiche.

Halloween è ormai un giorno dedicato al consumismo, alle feste in maschera e ai bambini, pur traendo le proprie origini da riti che placavano gli spiriti (o gli antenati, celebrazioni tipiche dei romani). Forse la sua origine non è neppure troppo sincera come festa pagana - i protestanti anglosassoni eliminarono Ognissanti e nel 19° secolo la sostituirono con qualcosa in cui non si credeva più ma la cui atmosfera gotica piaceva molto, quindi lo secolarizzarono.

Racconti dell’orrore, streghe e mostri - a chi fanno paura? Di sicuro stuzzicavano i vittoriani con le loro case cupe e scricchiolanti.

  • shares
  • Mail