Google, aumenta la pubblicità: l'azienda sperimenta nuove posizioni per i banner

Google ha inserito i banner pubblicitari nella prima pagina di navigazione: finora erano presenti solo sulle parti laterali delle altre pagine

google Calano le entrate e Google si arrangia come può: certo, non parliamo di disastri economici, visto che il settore mobile sta dando grosse soddisfazioni all'azienda, ma neanche possiamo dire che la situazione sia tranquillissima, con tutti gli strumenti che si hanno a disposizione per bloccare i banner e, soprattutto, con utenti ormai abituati a gran parte dei formati sperimentati. Arriveranno senz'altro nuove proposte, ma, almeno per il momento, l'unica soluzione sembra essere quella di aumentare il numero di spazi pubblicitari nel motore di ricerca.

Finora vi sarete senz'altro accorti che gli annunci erano collocati solo sulla destra della pagina web e la parte iniziale della SERP, invece, era priva di qualsiasi banner. Ebbene, la situazione potrebbe cambiare molto presto, perché Google ha iniziato a sperimentare negli Stati Uniti d'America pure la pubblicità sulla prima parte della pagina; vediamo come ne parla l'Ansa:

"I ricavi da pubblicità su Internet calano. Così anche il gigante della rete, Google, sperimenta in USA inserimenti pubblicitari sulla pagina iniziale dedicata alla navigazione. In questa prima fase partita ieri e che, secondo la stampa, dovrebbe durare all'incirca una settimana, compare un banner nella parte centrale della pagina di ricerca. Prima alle inserzioni pubblicitarie erano dedicate le sole parti laterali della pagina d'avvio della navigazione".

Durata di una settimana, insomma, per una trovata che potrebbe dare i suoi frutti, visto che la posizione è altamente produttiva: l'utente compie ricerche, è curioso di scoprire i fantastici Google Doodle; insomma, gli elementi per recuperare ci sono. Nel caso tutto andasse bene, perciò, aspettatevi pubblicità a non finire pure qui (è anche giusto che chi offre un servizio guadagni, no?).

  • shares
  • Mail