Etnx è il primo social network basato sugli "electronic thanks"

Si chiama "Etnx" ed è il primo social network basato sui ringraziamenti "elettronici": ecco tutti i suoi segreti

foto recNon ne avremmo mai parlato, se non fosse che Etnx sembra davvero un social network interessante: non è ancora conosciuto - e non è stato ancora lanciato, a dire il vero -, ma Enrico Adinolfi, Giuliano Maria Lodi e Luca Paolo Virgilio sembrano avere le idee chiare. Sono tre giovani rappresentati dell'associazione REC 'Rinascimento Economico e Culturale' impegnata nella realizzazione di modelli economico-sociali diversi da quelli attuali.

Ce ne parla attentamente Salernonotizie.it, fonte attendibile più delle altre in questo caso, visto che i tre ragazzi hanno lavorato al progetto proprio nell'università della città:

"L'idea alla base del progetto del social network - si legge sul sito - è molto semplice, ovvero quella della valorizzazione dell'altruismo, della cordialità e della bontà d'animo [...] . Etnx si presenta, quindi, come un portale libero e gratuito volto a premiare gli istinti più nobili, permettendo agli utenti della community di scambiarsi cortesie, prodotti e servizi di ogni genere, e di chiedere e mettere le proprie competenze a disposizione degli altri".

Non abbiamo ancora molti dettagli su questo Etnx, però il fatto che gli electronic thanks 'etnx' siano alla base di tutto il sistema non può che farci piacere: il social network, in effetti, non è incentrato sul singolo individuo - foto, like e tutti i meccanismi tipici di Facebook e delle reti sociali attuali -, ma sulla collaborazione e sullo scambio, inteso a trecentosessanta gradi.

Un social network basato sulla collaborazione


"Il social network - prosegue Salento Today - metterà a stretto contatto mondo virtuale e realtà proprio attraverso la valorizzazione di una forma di economia basata sulla riconoscenza e sulla collaborazione. Il lancio del network avverrà giovedì 17 presso l'ateno salernitano in Piazza del Sapere".

Ne abbiamo visti di social network particolari, ma questo merita più di tutti la nostra attenzione: dite che, in questo proliferare di reti sociali, avrà successo?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: