Google Glass, l'ultimo aggiornamento introduce le app third party

L'ultimo aggiornamento della versione Explorer dei Google Glass permetterà agli sviluppatori di realizzare app third party. Era ora!

Foto Google GlassL'ultimo aggiornamento della Explorer Edition dei Google Glass introduce il supporto alle applicazioni third party: gli sviluppatori, perciò potranno realizzare sofware in proprio per poi proporle all'azienda di Mountain View, al fine di ottenerne l'approvazione; si tratta, ovviamente, di un grosso passo in avanti, perché sapete benissimo che il successo di un dispositivo non dipende tanto dall'hardware quanto dal software equipaggiato in partenza o equipaggiabile nel corso del tempo.

Non sappiamo ancora se l'aggiornamento è stato già rilasciato o se l'azienda si sta preparando a lanciarlo; è sicuro, però, che il contenuto sia questo e che, con molta probabilità, Google chiarirà tutto nelle prime due settimane di ottobre (lo si capisce, almeno, dando un'occhiata alla periodicità con la quale gli update sono distribuiti dall'azienda). In questo clima di incertezza, non sappiamo neanche fino a che punto gli sviluppatori potranno impiegare i sensori del device; essendo, però, un progetto open - così come lo è sempre stato Android -, riesce difficile pensare che da Mountain View vengano imposti dei limiti.

Le indiscrezioni parlano di un'azienda molto interessata a velocizzare lo sviluppo di applicazioni, per far sì che i Google Glass possano essere lanciati nella primavera del 2014; ovviamente in America: è certo, infatti, che da noi gli occhiali firmati Google non potranno arrivare nello stesso periodo, sia perché la versione per sviluppatori non è stata ancora messa in commercio sia perché il mercato europeo è molto diverso da quello degli Stati Uniti; queste, almeno, sono state le parole del colosso della ricerca.

Chi di voi non vede l'ora di mettere le mani sui Google Glass?

  • shares
  • Mail