Usare Facebook e YouTube sul posto di lavoro aumenta la produttività


Uno studio controcorrente dell'Università di Melbourne (sarà vero che nell'altro emisfero più di qualcosa va al contrario, come ci hanno insegnato i Simpson) mostra che l'utilizzo di Facebook, YouTube e social network vari durante le ore lavorative, invece di diminuire, aumenti la produttività degli impiegati.

Facile, direte: magari lo studio è stato svolto su un campione di blogger di Blogo. E invece no: la faccenda è seria, e stabilisce che chi usa internet per motivi personali sul posto di lavoro, anche fra i lavori apparentemente meno remunerativi dal punto di vista della creatività, si sente più creativo e diventa più produttivo. Più produttivo, con una percentuale del 9%.

Auguriamo a tutti i lavoratori italiani che ci seguono di poter verificare di persona il presentarsi di questo fenomeno, anche nel loro ufficio.

Via | Wired.com

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: