Google rivede il sistema dei commenti su YouTube: integrazione più profonda con Google+

Google+ diventerà più rilevante nei commenti di YouTube e un nuovo algoritmo deciderà a quali commenti dare priorità e a quali no.

Se siete tra i tanti che non riescono a destreggiarsi tra i commenti su YouTube, ecco una notizia che fa al caso vostro: Google ha deciso di rivoluzionare il sistema dei commenti di YouTube rendendo ancora più profonda l'integrazione con Google+ e introduzione una serie di interessanti opzioni.

Molte sono le novità che saranno introdotte nel corso delle prossime settimane e nei prossimi mesi, a cominciare dal nuovo sistema di priorità dei commenti: a venir messi in evidenza saranno i commenti degli utenti che fanno parte delle stesse cerchie dell'autore del video o di personaggi famosi o ancora dello stesso autore del video.

Un freno allo spam, si spera

In questo modo i primi commenti che troverete saranno quelli ritenuti più rilevanti, mentre i commentatori anonimi, spesso disturbatori e in vena di flame verranno relegati in secondo piano, sperando che questo funzioni un po' da deterrente.

Allo stesso modo gli autori del video potranno bannare un determinato utente o addirittura censurare tutti i commenti contenenti una determinata serie di termini.

Più integrazione con Google+

Anche Google+ diventerà più rilevante nei commenti di YouTube. A partire dalle prossime settimane quando un video verrà condiviso su Google+ i commenti che verranno fatti sul social network di Mountain View compariranno automaticamente anche su YouTube.

O meglio, sarà l'autore del commento a stabilire la visibilità di quest'ultimo: potrà decidere di condividerlo pubblicamente o soltanto con alcune delle sue cerchie o, ancora, di renderlo privato e condividerlo soltanto con alcuni utenti.

E le novità non finiscono qui. Google ha confermato che quelle annunciate in queste ore sono solo una parte dei miglioramenti che verranno apportati su YouTube e sul suo sistema di commenti nel corso dei prossimi mesi, miglioramenti che serviranno da un lato a garantire maggiore controllo agli autori e dall'altro a mettere un freno a spam e discussioni violente che sono spesso all'ordine del giorno.

Via | AllThingsD

  • shares
  • Mail