Valve annuncia SteamOS: è un sistema operativo da gamer per il salotto

Valve entra nel mercato delle console? Non proprio, le vuole proprio scalzare dal trono del consumismo: il salotto.

Gabe Newell, il boss di Valve, ci ha solleticato la curiosità una settimana fa - Linux e gaming, diceva, connubio perfetto.

Che sia vero o meno, il dado è tratto e lo deciderà la storia. Oggi è il giorno fatidico in cui è stato annunciato Steam OS, infatti, e si tratta di un pugno al mercato dei PC, ormai in decadenza assoluta e sostenuto molto male da Windows 8 e a quello delle console, che diciamolo pure, è un po’ stagnante.

Se giocare non richiede più un grande hardware come in passato, allora la soluzione è spostare l’attenzione al sistema operativo e crearne uno che sia adattabile, flessibile e dia una grande user experience.

Un passo verso la Steam Box?



Steam OS non arriva dal nulla, anzi, è un passo lungo un sentiero pianificato. Non è né la prima mossa né l’ultima della Valve.

Tutto pare essere iniziato quando hanno ben pensato di fornire Steam di un sistema per andare in modalità schermo intero e sfruttare per bene le TV, Big Picture. Poi la software house ha anche spinto le case produttrici a usare i gamepad - il mezzo più comodo per controllarlo.

Oggi propone un sistema operativo basato sulle radici dure come la roccia di Linux e incredibilmente gli sviluppatori di videogiochi più importanti sembrano aver accolto la proposta, secondo Gabe Newell.

Valve promette che ci saranno giochi “triple A” nel 2014 su Steam OS, e noi siamo pronti a crederci. Se è vero, il passo successivo sarebbe quello di proporre la tanto sognata console open source che è stata soprannominata Steam Box. Questa nuova “scatola” potrebbe comunque essere annunciata in settimana, quindi consiglio di fare attenzione!

La strategia di Steam OS



Steam OS vuole cercare di fare con il PC quello che Android ha fatto con i sistemi mobile, un sistema libero basato su Linux. Non volete abbandonare Windows perché temete per i vostri giochi comprati per quella piattaforma?

Nessun problema. Il vostro PC Windows grazie al client Steam potrà inviare il gioco tramite streaming direttamente al televisore di casa, in wireless. Una novità che sta venendo tutt’ora sviluppata e che verrà implementata anche per il client Steam regolare.

Chiaramente, ci sarà anche lo streaming di film e musica. Il gamer è un fruitore di media vorace, di solito - Perché no?

Resta una grossa domanda: su cosa gira Steam OS? Con lo streaming basterebbe un sistema stile mobile da tablet o smart TV, se si ha un computer e non lo si vuole spostare. Se no che dire? Può girare su un bel PC da gamer di quelli con i LED colorati senza problemi. Dopo tutto è Linux, sta agli sviluppatori decidere quale direzione prendere. Tutto quello che ci serve è sapere dove vogliono che lo installiamo.

  • shares
  • Mail