Twitter, Wikipedia e blog da insegnare nelle scuole elementari


Ha molte idee sul web e sul social networking Sir Jim Rose, funzionario del Governo britannico a capo della task force incaricata di riformare il sistema scolastico elementare (primary school). Rose propone, non senza un certo scandalo anche da parte di alcuni elementi della maggioranza, di concedere grande libertà agli insegnanti sulle materie da privilegiare in classe.

In linea di massima, storia e geografia risulterebbero abbastanza tagliate, almeno nelle loro forme di insegnamento più tradizionali, in favore di aree come la scienza e di tecniche come la ricerca sul web e l'utilizzo di social network, come fonte di notizie in tempo reale. Fondamentale requisito: saper collocare i concetti appresi secondo un criterio cronologico. Dopo il life stream, un "knowledge stream", insomma. Secondo Rose:

"I bambini lasceranno la scuola elementare ormai familiari col blogging, coi podcasts, con Wikipedia e Twitter intesi come fonti di informazione and forme di comunicazione. Dovranno risultare fluenti nella scrittura a mano come in quella a tastiera, e imparare la grammatica mentre imparano anche a usare un correttore grammaticale".

Via | Guardian

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: