Steve Ballmer, il CEO di Microsoft si ritirerà entro 12 mesi

Entro un anno, Steve Ballmer non sarà più il CEO di Microsoft: ecco l'annuncio appena arrivato.

Con un vero e proprio fulmine a ciel sereno, Microsoft ha annunciato che Steve Ballmer si ritirerà dal proprio ruolo di CEO entro 12 mesi: praticamente il tempo necessario per cercare un degno successore, prima di dare le proprie dimissioni dal ruolo di guida dell'azienda di Redmond.

Ballmer ha scritto una lettera ai dipendenti della società, all'interno della quale ha spiegato i motivi della sua decisione, destinata a dare un ulteriore scossone a Microsoft dopo la recente riorganizzazione dei ruoli manageriali.

"Abbiamo abbracciato una nuova strategia con una nuova organizzazione e abbiamo uno stupendo Senior Leadership Team. Secondo i miei piani originali per ritirarmi avrei dovuto farlo a metà della nostra trasformazione in una società produttrice dispositivi e servizi. Abbiamo bisogno di un CEO che segua questa nuova direzione nel lungo termine."

Un comitato per la scelta del successore


Il Board of Directors di Microsoft ha nominato uno speciale comitato per la scelta del successore di Steve Ballmer. A capo del team ci sarà l'indipendente John Thompson, insieme al fondatore della società e attuale Chairman of the Board, Bill Gates, il Chairman of the Audit Committee, Chuck Noski, e il Chairman of the Compensation Committee, Steve Luczo. Occhi puntati naturalmente su Gates, che ha commentato così:

"Come membro del comitato che pianificherà la successione, lavorerò a stretto contatto con gli altri membri per trovare un grande nuovo CEO. Siamo fortunati di avere Steve nel suo ruolo fino all'arrivo del nuovo CEO."

Azioni in rialzo


La notizia delle dimissioni future di Ballmer ha nel frattempo permesso alle azioni Microsoft di salire dell'8% in fase d'apertura delle operazioni a Wall Street. Aspettiamo naturalmente con curiosità di sapere come proseguirà l'andamento del titolo nel corso della giornata.

Via | Theverge.com

  • shares
  • Mail