Twitter, per diventare astronauti è necessario saperlo utilizzare

Sapevate che per diventare astronauti serve saper utilizzare benissimo Twitter?

TwitterQuanto Facebook e Twitter abbiano rivoluzionato la vita degli utenti, non soltanto quella privata ma pure quella lavorativa, è un fatto risaputo: sappiamo, per esempio, che per le aziende è diventata fondamentale la reputazione social del futuro dipendente e che spesso una cattiva condotta sulle reti sociali è costata la perdita del posto di lavoro. Non si può assolutamente dire, insomma, che Twitter e Facebook facciano parte di un mondo a parte. E anche gli astronauti lo sanno bene.

Mashable, infatti, ci informa che, per diventare astronauta, bisogna allenarsi a scrivere tramite Twitter: evidentemente, i vertici vogliono testare abilità che serviranno una volta che i diretti interessati saranno nello spazio (non abbiamo idea di cosa vogliano mettere alla prova, ma qualcosa sicuramente); per verificare queste competenze, gli aspiranti devono completare la domanda di iscrizione componendo un post da 140 caratteri che sia in grado di mettere in luce la loro capacità comunicativa.

Uno dei prescelti, pilota di 37 anni, ha scritto questo:

“Eyes fixed gazing off into space
My mind in awe of the human race
This is all dizzying to me
Because I gave so much blood and pee
Happy to be here (by the) colonoscopy place".

Twitter è sicuramente un buon modo per testare le abilità comunicative: un po' tutti siamo messi alla prova, quando dobbiamo sintetizzare al massimo i messaggi da pubblicare su un social network che in America ha persino superato Facebook. La scelta dei responsabili, quindi, è senz'altro azzeccata.

Via | Mashable

  • shares
  • Mail