Email e spam, più del 70% dei messaggi è da cestinare

Lo spam invade le nostre caselle di posta: più del 70% delle email sono indesiderate.

Spam, spam, e ancora spam. Le caselle email sono ormai invase dai messaggi sgraditi, al punto che più del 70% è spam: lo rivela uno studio di Kaspersky Lab, che ha analizzato i dati provenienti dal secondo quarto del 2013, rilevando anche un aumento del 4% nei messaggi da cestinare rispetto al Q1 dello stesso anno. Se la cifra percentuale sembra siderale, e sicuramente lo è, non c'è però da meravigliarsi, visto che il problema dello spam è cosa ben nota per chiunque sia in possesso di una casella di posta elettronica.

Nel Q2 2012, infatti, la percentuale di spam era addirittura superiore per Kaspersky Lab, secondo cui un anno fa si viaggiava sul 74% di tutte le email inviate. Lo stesso studio ci fornisce anche una fotografia sugli attacchi via email, decrementati ma diventati più pericolosi da riconoscere. Il 2,3% dei messaggi circolati nel Q2 2013 ha visto la presenza di allegati sospetti, aperti più spesso dagli ignari destinatari anche grazie alle tattiche dei malintenzionati, diventate più creative per convincere il malcapitato di turno a fidarsi.

eCards canaglia


In primis, troviamo l'uso di indirizzi email appartenenti a società reali, magari grazie al furto di un account, mentre i messaggi assomiglierebbero spesso a notifiche di invio fallito o risposte automatiche: l'ormai tradizionale richiesta di soldi come aiuto ha lasciato così spazio a comunicazioni più "formali", provenienti almeno all'apparenza da un ufficio.

Attenzione anche alle eCards. Se un tempo le cartoline reali non facevano alcun male, le eCards inviate ora da chi è in vacanza si dimostrano piuttosto pericolose. Nonostante il loro uso comune sia diminuito, quello per scopi malevoli secondo Kaspersky Lab è aumentato.

Via | Mashable.com

  • shares
  • Mail