Twitter per Android e iOS si aggiorna, nuova procedura di sicurezza, gallery e altro

In aggiunta al sistema di autenticazione in due fattori tramite SMS, Twitter lancia un secondo sistema che consente l'autorizzazione da device mobile. E non solo: raffica di novità e funzioni per l'app.

Twitter annuncia di voler introdurre un update alle sue app mobile, tanto per iOS quanto per Android, un aggiornamento che segue dopo pochi giorni quello subito dall'app per Windows 8. Tra le feature aggiunte c’è anche una nuova procedura di autenticazione in due fattori, un meccanismo piuttosto originale che affianca ma non sostituisce completamente il precedente metodo che sfrutta gli SMS.

  • Il nuovo metodo - che è opzionale - consente di approvare le richieste di login direttamente dal device mobile, e ha secondo Twittre una serie di vantaggi marcati.

  • Usa il push messaging e non richiede l’inserimento di un numero di telefono, cosa che consente anche di approvare più account di Twitter sullo stesso device

  • La sicurezza dell’accesso non è più collegata alla presenza di un device mobile, tanto che ora potete segnare il codice anche su un caro vecchio pezzo di carta ed usarlo per l’accesso qualora lo smartphone venga smarrito o rubato

  • Come con Gmail ci sono dettagli precisi sul tentativo di accesso: browser, OS e posizione geografica. Inutile dire che se sapete bene di non essere in Siria e ricevete da lì una richiesta di login allora è il caso di evitare di autorizzarla

  • Non tutti i paesi del mondo avevano accesso all’autenticazione tramite SMS

  • La feature va attivata dai setting di configurazione dell’app. Considerata la grande attenzione degli hacker per questo media, è fortemente consigliato provarla.

    Altre feature e migliorie



    La funzione di search è migliorata, e siccome non ci è mai particolarmente piaciuto come Twitter faceva le ricerche, si tratta di un’ottima notizia. Le migliorie seguono da vicino quelle dell’interfaccia web, e consente di vedere come siamo connessi agli utenti che saltano fuori durante le ricerche.

    La nuova gallery si presenta subito bene, con un’interfaccia che dispone le foto automaticamente come quella di Flickr o Pinterest. Questo metodo di visualizzazione funziona sia durante le ricerche che quando esploriamo il profilo di un utente ed andiamo a vedere le sue foto.

    Ora è anche possibile creare ed editare liste, aggiungendo e cambiando titoli e descrizioni e gestendo i membri nuovi e vecchi.

    Via | The Next Web

    • shares
    • Mail