Vir2o, social network "nuovo, diverso e innovativo"

Vir2o è un nuovo social network che darà filo da torcere alle reti sociali esistenti

vir2oTorniamo a parlare di social network con il l nuovo Vir2o, rete sociale che si pone come obiettivo quello di essere una sorta di "pub locale o un centro di ritrovo" del web; non sappiamo come proseguirà l'avventura di questa realtà, ma la startup pare essere partita col piede giusto: considerate che è sostenuta da un finanziamento di ben un milione di dollari, il che fa davvero ben sperare.

Ma in cosa consiste Vir2o? La risposta è semplice: il sito si propone di essere una sorta di Google Plus con funzioni più avanzate, perché prende un po' di qua un po' di là, imitando risorse e servizi offerti già da tutti i social network della rete; gli utenti, perciò, possono condividere foto, giocare, postare, ascoltare musica, guardare video e, novità delle novità, fare anche acquisti in stanze private: operazioni che permetteranno al team, ovviamente, di reperire risorse economiche e finanziare, di conseguenza, la propria attività.

In queste camere, alle quali potranno essere invitati tutti coloro che ancora non sono utenti, saranno pubblicati banner e pubblicità di vario tipo che andranno ad aggiungersi alle possibilità di acquistare online: le stanze sono infatti divise a seconda dei loro contenuti (in quella della musica, per esempio, sarà consentito acquistare tracce, la cui vendità permetterà a Vir2o di trattenere una parte dei ricavi).

Qual è il punto di forza di Vir20?


“Vir2o - spiega il fondatore Aldasuy - è dannoso per l’attuale stato dei social media. Il coinvolgimento interattivo degli utenti è ciò che è nuovo, diverso e innovativo. Non si tratta di condivisione dello schermo. I social media nel loro stato attuale, mentre possono favorire il business, possono alla lunga diventare piattaforme in cui le persone vengono ulteriormente separate e alienate piuttosto che luoghi in cui le relazioni sono armonizzate indipendentemente dal luogo o dalla distanza".

L'idea sembra buona: bisogna vedere, però, come reagirà l'utenza.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: