Uniqul sviluppa sistema di pagamento con riconoscimento facciale

Il video qui di seguito è molto interessante, perché propone il frutto di un lavoro che Uniqul sta portando avanti da tempo: parliamo di un sistema di pagamento, che è basato non su di un software che riconosce le impronte digitali, ma su di un programma a riconoscimento facciale che evita parecchi problemi: può succedere che ci si dimentica della carta di credito oppure dello stesso portafogli, ma con questo programma i problemi saranno ridotti a zero.

L'azienda finlandese, infatti, ha brevettato un sistema che non solo riconosce i lineamenti facciali ma li ricollega anche tra loro, al fine di ricostruire il volto della persona in questione; una volta riconosciuto l'individuo, il suo viso viene associato a un database in cui sono inseriti tutti i dati della propria carta di credito oppure quelli dell'account Paypal: inutile dirvi che, se il sistema funziona perfettamente, ci troveremmo davvero dinanzi a una svolta; la sicurezza, infatti, sarebbe più che garantita e molti problemi sarebbero completamente risolti.

Non dovrebbero esserci inconvenienti, comunque: la stessa azienda ha spiegato che il sistema è regolato da rigide impostazioni di sicurezza, molte delle quali condivise con quelle dei sistemi a carattere militare; peccato che il software non sia ancora arrivato in Italia e in nessun'altra parte del mondo, se non a Helsinki. Certo, sicuramente farà la sua comparsa in molti Paesi, ma per il momento possiamo accontentarci soltanto di questo filmato. Buona visione!

Via | Mashable

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: