Facebook riconquista i mercati e le azioni di Mark Zuckerberg salgono del 30%

Il mercato azionario ha fiducia di Mark Zuckerberg e Facebook, ma il rischio è sempre dietro l'angolo

FOTO MARK ZUCKERBERGSappiamo tutti che finora non è stato un bel periodo per Facebook: il social network di Mark Zuckerberg ha perso molti utenti in America, dove gli internauti sembrano preferire Twitter, e il boss ha dovuto rinunciare persino a due milioni di dollari di stipendio per rimediare alla catastrofe "Facebook Home".

Per fortuna, però, la fiducia nei confronti di Zuckerberg e del suo team non è affatto diminuita: in una sola giornata, infatti, proprio Zuckerberg ha visto salire le sue azioni del 30%, che ne ha fatto salire il patrimonio da quasi 4 miliardi a oltre 16; tutto dipende dalle promesse fatte dall'azienda dopo la chiusura del secondo trimestre del 2013: tre mesi che, pur non essendo stati il massimo, non hanno impedito alla società di rassicurare gli azionisti.

I rischi, comunque, ci sono e a parlarcene e Il Sole 24 Ore:

"Le aziende di Internet e hi-tech non sono nuove a brusche oscillazioni, di bilancio e di Borsa. Di più, Facebook è reduce da un anno difficile, con un collocamento iniziale da dimenticare e perplessità sul modello di business e sul rischio di essere scavalcata da nuovi social media. Ragioni per credere a Facebook esistono. Gli investimenti fatti da Zuckerberg e dai suoi dirigenti nonostante la distrazione delle polemiche sembrano pagare, soprattutto nei servizi 'mobili' chiave del futuro".

Fiducia sì, ma non a tutti i costi


Fiducia, sì, insomma, ma non a tutti i costi: gli investitori sono fiduciosi rispetto al futuro dell'azienda, ma, in tempi di crisi come questo, e soprattutto in un mercato come quello tecnologico, rischiare ad occhi completamente chiusi è troppo. Zuckerberg, comunque, non deluderà proprio nessuno: ce lo vedete il genio di Facebook precipitare nell'abisso? Noi proprio no.

Via | Ilsole24ore

  • shares
  • Mail