Twigis.it, nasce il social network italiano per bambini

A settembre sarà lanciato Twigis.it, versione italiana di Tweege.com, social network dedicato ai bambini

twigisTwigis.it è un nuovo social network. Una rete sociale che sicuramente farà molto discutere, perché si tratta della versione italiana del più noto Tweege.com, vale a dire lo spazio che, dal 2008, è riservato a 4 milioni di piccoli utenti in tutto il mondo. Avete letto bene: chi utilizza Twigis non è l'utente medio a cui tutti siamo abituati, ma un bambino dai 6 ai 12 anni, che si diverte giocando e apprende leggendo news scritte apposta per lui.

“Il lancio di Twigis.it - ha spiegato Alceo Rapagna, Chief Digital Officer di RCS Media Group - si inserisce perfettamente nel nostro piano di sviluppo da editore a multimedia company. Questa strategia favorisce la nascita di nuovi prodotti in ottica digital first e partnership con startup nazionali e internazionali e operatori digitali specializzati per creare quel 'complemento di gamma' che ci permetterà di far emergere sempre di più il nostro approccio digital”.

“La strategia di Tweegee - così ha proseguito - è quella di andare nei paesi non di lingua inglese e infatti, a oggi, è presente in Russia, Turchia, Brasile e Argentina, con partner importanti come Walt Disney, Ikea, Kellogg’s, Lego, Nestlé e molti altri. Il business model è quello del social media marketing che prevede la sponsorizzazione dei contenuti e l’interazione continua con gli utenti. Il vantaggio per gli advertiser è quello di raggiungere la loro audience concentrata in un unico posto, nel momento in cui è maggiormente predisposta a intergire con i brand".


Prima di tutto, però, viene la sicurezza: è vero che il bambino può essere avviato con Twigis all'utilizzo corretto di social network e della rete in generale, ma lo è altrettanto il fatto che questo non può avvenire senza che qualcuno tuteli il piccolo utente; per fortuna, comunque, la difesa da minacce esterne è assicurata, attraverso un'intensa attività di moderazione, che parte dai commenti e arriva a situazioni più complesse: nessun post, per dire, può essere pubblicato se prima non viene sottoposto a moderazione.

"Twigis - ha spiegato il responsabile Giuliano Benaglia - si propone di diventare la prima community online in Italia per i bambini dai 6 ai 12 anni. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere più di 900mila utenti unici/mese entro 12 mesi dal lancio – previsto per settembre – costruendo con loro un rapporto di fiducia basato sulla qualità dei contenuti e le attvità dedicate".

“Con questa piattaforma - ha spiegato Shay Bloch, CEO e Fondatore di Tweegee - intendiamo lanciare un nuovo modo di considerare internet, rivolgendoci a un mercato ancora poco esplorato e dalle grandi potenzialità. Inoltre, riteniamo che la localizzazione dei contenuti e l’attenzione alla cultura locale rappresentino un valore aggiunto per una realtà che, pur avendo un respiro internazionale, intende parlare di tematiche vicine al suo pubblico”.


Non ci resta che aspettare, insomma!

Via | Twigis.it

  • shares
  • Mail