Windows 7: uno sguardo approfondito alle novità (seconda parte)

Le migliorie di Windows 7Continuiamo a guardare i miglioramenti che Microsoft apporterà alla release candidate di Windows 7 rispetto alla versione beta distribuita nello scorso mese di gennaio: sarà possibile bloccare una macchina dopo un predeterminato periodo di tempo senza necessità di far intervenire uno screensaver; è stato inserito un nuovo profilo di gestione della batteria per i portatili (high performance, che si affianca a balanced e power saver) ed è stato semplificato lo switch da uno all'altro.

Windows Media Player adesso può leggere nativamente i file .mov e ricercare un punto preciso nei files avhcd, formato video ad alta definizione sempre più utilizzato dalle videocamere. I controlli su equalizzazione, velocità di riproduzione ed effetti sono stati inseriti sotto la voce Enhancements nella scheda Now Playing. Sempre parlando di suono, sono stati inseriti molti più driver di schede audio in Windows Update (ed aumenteranno ancora) ed i controlli sui driver non certificati saranno più elastici.

Windows Explorer non ha ricevuto molte attenzioni se non alcune rifiniture: è stato dato più risalto al tasto per cambiare la visualizzazione degli elementi ed è stata rimossa la possibilità di creare nuove librerie tramite drag&drop, dato che molti utenti facevano confusione tra files e liste di files, finendo col perdere dati e documenti. In compenso si potranno creare librerie anche con files fisicamente disposti su dischi locali formattati in FAT32 (non più solo in NTFS).

Dulcis in fundo, grazie a rilevazioni telemetriche su un ampio numero di sistemi, nella release candidate il menu avvio sarà ancora più veloce ad aprirsi: l'obiettivo che si sono dati gli sviluppatori è un tempo compreso tra i 50 e i 100 millisecondi.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: