Copyright, in Finlandia il crowdsourcing legislativo spinge per una legge del buonsenso

In Finlandia è possibile spingere il parlamento a prendere in considerazione una legge con un sistema di petizione online: avendo ottenuto 50.000 voti una rivoluzionaria riforma sul copyright seguirà l'iter per l'approvazione nel 2014.

Forse Casaleggio (e non Casalegglo, fate attenzione) dovrebbe prendere in considerazione il sistema legale finlandese, che ammette il crowdsourcing come metodo per legiferare. Per noi è doppiamente interessante perché in questo caso il meccanismo porterà in Parlamento una riforma rivoluzionaria sulle leggi del copyright.

Piccolo paese, grande riforma



Secondo il sistema recentemente inaugurato in Finlandia, è possibile petizionare per una legge ed obbligare il Parlamento a votare per essa se si ottengono 50.000 voti.

Il numero potrebbe sembrare molto basso, ma la Finlandia non è certo sovrappopolata, dato che è leggermente più grande dell’Italia ma alberga solo 5 milioni e mezzo di persone, e neppure 4 milioni di esse sono in grado di votare.

Eppure 50.000 persone hanno scelto di promuovere una nuova legge, del tutto rivoluzionaria, che invertirà la tendenza sulla faccenda copyright. Dove di solito si tende alla severità, anche per l’influenza delle lobby internazionali, la voce dei cittadini invece richiede ragionevolezza.

Per trasparenza, va detto che è stato difficile trovare 50.000 firme - ma non mi sarei aspettato nulla di diverso.

Il “buonsenso” nel copyrigt



Le riforme sono sufficienti a far suonare tutti i campanelli d’allarme delle Major discografiche e cinematografiche.

Si propongono pene meno severe per chi viola i diritti d’autore, un ampliamento dei casi contemplati nel Fair Use, l’eliminazione di "clausole ingiuste" (forse un po' come le nostre "clausole vessatorie") nelle licenze ed il permesso di duplicare sempre i contenuti acquistati per scopi personali.

Sarà la prima volta che un parlamento vota una legge sul copyright scritta dai cittadini. Questo è il genere di legge che una buona percentuale di un paese europeo e democratico vuole. Va chiaramente temperato con le necessità della produzione di contenuti, ma il messaggio mi pare chiaro.

Via | The Escapist

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: