Evernote 5 beta su Windows, ora assomiglia molto alla versione per Mac

Evernote volta pagina e presenta una beta che rivoluzionerà l'esperienza d'uso senza sconvolgere l'utente. Le funzioni sono tante, ma non cambiano le abitudini consolidate.

Evernote è un compagno costante attraverso tutti i miei smartphone e piattaforme - è davvero troppo comodo per non averlo sempre sottomano. Al momento la sua 5a incarnazione su Windows è in beta, ma è ricca di promesse. In particolare quella di parificare le feature con la versione per OS X.

Evernote 5 beta, le nuove feature



Questa update è davvero significativa. Quando ho intervistato il CEO di Evernote, Phil Libin una delle cose che mi aveva detto è che il team preferisce lavorare alla stabilità e alla solidità piuttosto che cercare di inventare costantemente nuove killer feature innovative. Evernote 5 Beta, tuttavia, porta tali e tante novità da rendere priva di senzo questa equazione.

  • Cambia l’interfaccia, che si avvicina a quella lanciata l’anno scorso su Mac. A guardarla così, l’aria è molto meno “old style”, e perde le somiglianze con le vecchie finestre di Windows che la caratterizzavano. È interessante notare che è un po’ Modern e un po’ OS X, ma condivide caratteristiche di entrambi. Di sicuro su Windows non c’è skeumorfismo

  • A sinistra si naviga tra le varie cartelle e scorciatoie. Accanto c’è una barra in cui navigare tra le singole note, che appaiono in una sorta di feed con thumbnail. A destra c’è l’editor delle note, che occupa da solo due terzi dell’interfaccia

  • La funzione di ricerca è migliorata di molto, e offre risultati in tempo reale visualizzando le note correlate a quello che stiamo scrivendo in basso a destra. Suggerimenti compaiono in un riquadro a tendina sotto alla barra di ricerca

  • Ci sono altri 100+ piccoli miglioramenti, e il team di Evernote ha fatto sapere che questa è la prima di una serie di beta volte a migliorare in modo definito l’esperienza d’uso
    • shares
    • Mail