Gli investimenti e gli esperimenti di Google

Gli investimenti e gli esperimenti di GoogleUltimamente Google ha annunciato la chiusura di un certo numero di servizi. Tra le vittime più illustri ci sono Lively, ovvero il mondo virtuale che avrebbe dovuto fare concorrenza a Second Life, Catalog Search e Notebook, uno strumento che permetteva di prendere appunti sui siti web visitati.

Anche Jaiku, servizio simile a Twitter, non avrà sviluppi futuri. Tutte queste chiusure appaiono inaspettate, e molti si sono chiesti il motivo delle scelte di Google.

Probabilmente non c'è nulla di cui scandalizzarsi. Google ha sperimentato alcuni servizi e ha scelto, successivamente, di chiudere quelli che non hanno avuto sufficiente successo per meritarsi investimenti e sviluppo. Da un lato, però, fa riflettere questo atteggiamento di Google, conosciuta in tutto il mondo come la società che ha creato il motore di ricerca più potente, che si occupa anche di sperimentare nuove idee sul web investendo una percentuale non indifferente di capitale umano ed economico.

Tuttavia sembra che anche Google, negli ultimi tempi, stia prestando attenzione agli sviluppi della crisi economica. Le entrate dell'azienda dipendono quasi unicamente dai prodotti pubblicitari. Di fronte ad una diminuzione delle entrate, è logico aspettarsi da Google un'attenzione particolare agli investimenti e ai progetti.

Per esempio Lively, presentato a luglio, è stato chiuso dopo soli quattro mesi quando appena 10.000 utenti si erano iscritti in poco più di sette giorni. Un risultato ben al di sotto degli obiettivi che prevedevano di superare Second Life e di diventare il mondo virtuale più popolare.

La scelta di Google è stata che le persone che lavorano a Lively avrebbero potuto essere più produttive altrove. E' la dichiarazione di Bradley Horowitz.

Google rimane quindi sempre in ascolto degli utenti: la maggior parte dei servizi, infatti, presenta un blog ufficiale dove vengono annunciati i principali cambiamenti e gli utenti sono incoraggiati a condividere i loro pensieri. Come ogni altra società sul web, anche Google è esposta ai rischi di investimenti, ma allo stesso tempo mostra a tutte le altre aziende una lezione di innovazione.

In conclusione, secondo molti esperti uno degli aspetti positivi di Google è proprio questo sfornare nuovi prodotti e di chiedere: "aiutaci a migliorarci".

Via | Nytimes.com

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: