Anonymous attacca il sito di Casaleggio ("C'è sempre qualcuno che osserva il vostro operato")

Anonymous ha attaccato il sito di Casaleggio per motivi molto probabilmente politici: il gruppo hacker sembra deluso dalle faide interne del Movimento 5 Stelle

Casaleggio sito AnonymousAttacco a sorpresa al sito di Casaleggio da parte di Anonymous: il team hacker porta a segno un altro mega colpo, dopo gli ultimi avvenimenti e nonostante gli arresti avvenuti in Italia non molto tempo fa. I motivi di un tale comportamento sembrano essere schiettamente politici: il gruppo sembra non apprezzare affatto le faide interne al Movimento 5 Stelle, che sta attraversando uno dei periodi più bui di tutta la sua breve storia.

Casaleggio, come sapete, è il guru della comunicazione di Beppe Grillo: la sua idea principale è quella di costruire una democrazia diretta, cui tutti possono partecipare attraverso lo strumento fondamentale della rete; peccato che proprio questo attacco dimostri come la sicurezza, in un mondo virtuale come quello odierno, non sia mai troppa.

"A quanto pare - si legge sul sito - il caveau non era blindato abbastanza e un pirata avido e sanguinario ha fatto irruzione! Saccheggi e scorribande,ecco cioè che un pirata apprezza di più. Non preoccupatevi eccessivamente però, questo particolare pirata non è alla ricerca di tesori e ricchezze... [...] Per rallegrare questi giorni di lavoro abbiamo deciso di fare una visita al vostro Guru Informatico & sommo esperto di comunicazione nonché eminenza grigia e burattinaio supremo, aka Mr. Gianroberto Casaleggio. Sareste estremamente più popolari e benvoluti se la smetteste di dedicarvi unicamente a faide interne e a decidere chi è la persona non grata della settimana. State diventando il cancro che vi eravate ripromessi di eliminare. Ma purtroppo come è noto 'Il potere tende a corrompere e il potere assoluto corrompe assolutamente'. Siamo venuti a ricordarvi che c'è sempre qualcuno che osserva il vostro operato".

Non perdete tutto il resto del comunicato, perché la vicenda non è destinata a finire qui.

Via | Sebsauvage

  • shares
  • Mail