Facebook presenta il Beta Testing Program per l'app Android

Nessuno è veramente soddisfatto dall'app per Android di Facebook, ma fare modifiche in corsa è un dramma, visto che il bene della corporation dipende dal mercato mobile. Ecco perchè un programma di beta test è un'ottima idea!

Il team di ricerca e sviluppo di Facebook, la cui immagine di profilo è un’eroica presa per i fondelli di Twitter (la vedete qui sopra), ha appena stupito il mondo con un piano innovativo per Facebook: un programma di beta volontario. Lo scopo di questo Beta Testing Program for Android è creare un’app per Android che... non faccia schifo!

Un mare di device da testare



Le cose con l’app di Facebook non vanno sempre lisce. Per anni la sua interfaccia era mutilata e mal funzionante, ed i bug si sprecavano. Le cose stanno migliorando, ma a quanto pare Zuckerberg & co. vogliono affrettare i tempi ed affidarsi alla benevolenza del popolo con un programma di beta.

L’idea è di testare l’app su più device possibile, dato che uno dei difetti fondamentali di Facebook è quello di essere polverizzato su decine di apparecchi differenti.

Per monetizzare bene l’app deve funzionare ragionevolmente per tutti, indipendentemente dalla RAM, dalla versione dell’OS e dalle condizioni del network.

Un ciclo di update rapidissimo



Sono abbastanza certo che il volume di fondi del team di sviluppatori che lavora all’app di Android sia piuttosto elevato, anche per gli standard miliardari di Facebook

Il ciclo di update/upgrade dell’app è al momento di 4 settimane, ed il “dogfooding” (far collaudare le beta ai dipendenti) non sembra essere sufficiente a scovare tutti i bug. Come anche non serve passare versioni beta ai brand tecnologici - più interessati al prossimo ciclo di prodotti che a rendere stabile l’attuale.

Il meccanismo delle beta su Android, tuttavia, è stato modificato da Google all’ultimo I/O, e per una volta il rivale ha dato una mano significativa al team di sviluppatori, che ora possono approfittare di un sistema di monitoraggio e feedback molto più sofisticato. E possono dare il via ad un programma di beta ufficiale.

Tutti possono partecipare



La beta è “opt in”, tutti possono scaricare la nuova versione e farci un giro. L’unico requisito è quello di inviare un rapporto quando si incontra un bug.

La beta avrà feature in più ma sarà ovviamente molto meno stabile della versione normale. Si entrerà a fare parte del programma in questo modo:


  1. Inserendosi nell’apposito Google Group (ironico, vero?) di Facebook for Android Beta.
  2. Autorizzando il download di beta dal Play Store
  3. Scaricando Facebook beta dal Play Store
  4. Unendosi infine al gruppo Facebook for Android Beta Testers su Facebook
  • shares
  • Mail