Windows 8.1, bottone Start, SkyDrive e tutte le novità dal Microsoft Build 2013

Windows 8.1 Preview presentato alla Build 2013: torna il tasto Start, insieme a un enorme numero di aggiornamenti effettuati da Microsoft.

Se avete seguito il nostro live della conferenza Microsoft Build 2013, avrete sicuramente già visto tutte le novità di Windows 8.1 in diretta. A beneficio di chi dovesse essersi perso l'evento annuale organizzato da Microsoft, abbiamo comunque deciso di dedicare un ulteriore post a tutte le caratteristiche della nuova versione del sistema operativo svelate con il lancio di Windows 8.1 Preview, prima beta pubblica dell'evoluzione del software di sistema PC di prossima uscita.

Nonostante Microsoft abbia pubblicato già oltre 700 aggiornamenti a Windows 8, la versione 8.1 del sistema operativo porterà in primis due funzionalità particolarmente richieste dalla base di utenti, che l'azienda di Redmond ha deciso di ascoltare: confermatissimo dunque il ritorno del tasto Start, sicuramente tra le novità più attese insieme alla possibilità di far avviare Windows direttamente al desktop come avveniva in passato, piuttosto che alla schermata dedicata alle applicazioni. Naturalmente, il tasto Start di Windows 8.1 sarà comunque un'evoluzione di quello che abbiamo conosciuto fino a Windows 7, permettendo una maggiore flessibilità nella riorganizzazione delle applicazioni e, per quanto riguarda la grafica, introducendo sfondi animati.

Ricerca rinnovata


Windows 8.1 porterà con sé anche un nuovo tool per la ricerca, che permetterà all'utente di "raggiungere" più file e settaggi, integrando allo stesso tempo tutte le fonti a disposizione. Con una sola ricerca si potrà così andare a scavare dentro il web (naturalmente usando Bing), il proprio hard disk, SkyDrive (di cui stiamo per parlare), tutti i documenti e le applicazioni che supporteranno il nuovo strumento di ricerca. Tanto per fare qualche esempio, sarà anche possibile andare a trovare brani nel servizio Xbox Music, lanciandoli direttamente dai risultati della ricerca, oppure ricevere suggerimenti su ricerche correlate a quella effettuata.

SkyDrive, Windows Store e Skype


Windows 8.1 porterà inoltre un rinnovato livello d'integrazione con SkyDrive, il servizio d'immagazzinamento dati di Microsoft. Non sarà più necessaria l'installazione di un'applicazione secondaria, visto che il sistema operativo supporterà già di default il servizio cloud. Lo stesso SkyDrive andrà inoltre a conservare un maggior numero di impostazioni personalizzate di Windows, per fare in modo che l'utente loggato in un altro PC si ritrovi con gli stessi settaggi del computer principale, sentendosi immediatamente a proprio agio.

Il marketplace Windows Store sarà anch'esso ampliato da Microsoft, che promette di dare una maggiore libertà agli utenti Windows: via i limiti d'installazione su 5 dispositivi presenti fino a oggi per le applicazioni, ma soprattutto la capacità di offrire maggiori soluzioni per la scoperta di applicazioni, che dal canto loro potranno anche godere dell'aggiornamento automatico ogni qualvolta una nuova versione sarà disponibile sul negozio online. I suggerimenti del Windows Store saranno anche in questo caso gestiti da Bing, affiancati alle liste standard delle principali applicazioni gratuite e a pagamento.

Piccole novità anche per Skype, servizio di comunicazione di proprietà di Microsoft: le chiamate saranno ora gestibili direttamente dalla schermata di blocco del sistema, permettendo così di rispondere agilmente anche se non si è sul desktop o all'interno dell'applicazione.

Stampanti 3D e altro ancora


Particolarmente interessante sarà anche il supporto nativo di Windows 8.1 alle stampanti 3D, date come "the next big thing" del mercato tecnologico, dove dunque Microsoft vuole farsi trovare pronta. Da tenere d'occhio anche le cosiddette reading lists, grazie alle quali la nuova versione di Windows promette di rivoluzionare il concetto di bookmark, unendo i segnalibri web a quelli dedicati alle applicazioni.

Le novità di Windows 8.1, ovviamente, non finiscono qui: quella che abbiamo visto è solo una carrellata delle funzionalità più importanti emerse con la versione Preview, ma è facile immaginare che nel corso dei prossimi mesi arriveranno ancora più dettagli.

Via | Techcrunch.com

  • shares
  • Mail