Google, Microsoft, Yahoo! e altri, la FTC chiede risultati sponsorizzati più evidenti

Google, Microsoft, Yahoo! e altre 21 società destinatarie della lettera della Federal Trade Commission: ecco le richieste in dettaglio.

La Federal Trade Commission ha chiesto a Google, Microsoft, Yahoo! e altre 21 aziende che si occupano di motori di ricerca di rendere i risultati sponsorizzati più evidenti, all'interno delle pagine dei loro servizi. Una serie di regole dedicate a tutto il mercato quindi, al di là delle "big" che attualmente lo popolano.

Le linee guida della FTC, del resto, risalivano ormai al 2002: una vera e propria era fa, considerando lo sviluppo tecnologico avvenuto nel corso di questi ultimi 11 anni. L'intenzione della commissione di controllo è infatti quella di adattare meglio le proprie regole all'uso massiccio di ricerche da dispositivi mobili e a quelle effettuate tramite comando vocale.

"Negli ultimi anni, i risultati di ricerca sponsorizzati sono diventati meno distinguibili come pubblicità. La FTC ha deciso d'incoraggiare l'industria a rendere questa distinzione più chiara."

Queste le parole ufficiali della commissione, secondo la quale l'uso di sfondi di colore diverso per i risultati pagati non sarebbe più sufficiente a far sì che essi vengano distinti a dovere dagli utenti, soprattutto su telefoni cellulari e tablet. Nel caso di ricerca vocale, invece, la FTC chiede ai motori di ricerca di effettuare annunci audio "con adeguato volume e cadenza vocale" che permettano a chi li ascolta di sentirli e comprenderli a dovere.

Tra i modi che la FTC può considerare per far rispettare le proprie linee guida, anche la possibilità di ricorrere a multe nei confronti delle società che ignorano le sue richieste. È bene notare comunque che la lettera inviata alle 24 società in realtà non accusa nessuno, ma offre solo nuove regole.

Via | Reuters.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail