Facebook spopola nel mondo arabo, è la terza fonte di informazione dopo Al-Jazeera e Al-Arabiya

Facebook è la terza fonte di informazione dopo Al-Jazeera e Al-Arabiya: ecco perché è così importante nel mondo arabo

Facebook Una recente ricerca della Northwestern University in Qatar su Facebook e il rapporto con le altre fonti di informazione ha messo in evidenza che il social network è il terzo dei mass media, dopo Al-Jazeera e Al-Arabiya, e questa notizia, già positiva di suo, lo diventa ancor di più, se considerate che le testate citate hanno una storia lunghissima e importante.

"Se si guardano le percentuali di utenti Internet attivi sui social media - spiega Justin Martin, professore di giornalismo all'università del Qatar - sono molto più alte nel mondo arabo che negli Stati Uniti, in Australia o nei paesi dell’Europa Occidentale".

Il sondaggio ha interessato la bellezza di diecimila intervistati, provenienti da ben otto nazioni differenti (del Medio Oriente, ovviamente): Egitto, Libano, Tunisia, Qatar, Bahrein, Arabia Saudita, Giordania ed Emirati Arabi Uniti. Dalle interviste è venuta fuori una classifica molto interessante:


  • Al-Jazeera è fonte di informazione per il 26% degli intervistati;

  • Al-Araibya, per il 16%;

  • Facebook, per il 10.


Delle cifre molto alte, che mettono in evidenza un dato ormai accertato: gli arabi tendono a fidarsi di quelle fonti con cui si hanno rapporti interpersonali.

"Gli Arabi - spiega Martin -, forse più di qualsiasi altra cultura nel mondo, hanno comunità di riferimento dove si informano e condividono notizie e in cui tendono a credere"

Per il futuro, inoltre, è previsto anche il rafforzamento di Twitter (che sta spopolando, intanto, negli Stati Uniti d'America): il mondo arabo, insomma, è così social che più social non si può.

  • shares
  • Mail