Pirateria, Warner Bros ammette: "è utile per capire cosa vogliono i consumatori"

La Warner Bros. si allontana dall'associazione "pirateria-furto" e ammette: "ci serve per capire cosa vuole il pubblico".

Game Of Thrones ha battuto ogni record, diventando la serie televisiva più scaricata illegalmente di questo 2013. La rete televisiva HBO non ne ha mai fatto un mistero e si è anche detta lusingata da questo, segno che il prodotto che stanno realizzando stia piacendo più o meno universalmente e viene preferito ai tanti prodotti della concorrenza.

Quella che fino a pochi mesi fa sembrava una vocina fuori dal coro, oggi viene seguita dalla Warner Bros., da sempre impegnata insieme alle altre major nella lotta alla pirateria. Pur continuando a combattere il download di contenuti protetti dal diritto d'autore, la Warner ha cominciato a riconoscere una certa utilità nella pirateria.

Se è vero che da un lato il download illegale crea un danno all'industria discografica, dall'altro rappresenta un pratico metro di giudizio per capire cosa piace e cosa no, cosa vuole il pubblico e cosa può tranquillamente restare chiuso in un cassetto, facendo risparmiare tempo e soldi a produttori e distributori.

E' prematuro affermare che sono proprio i pirati digitali a determinare il successo o il fallimento di un prodotto, ma è indubbio che le statistiche dei contenuti più scaricati illegalmente possono costituire un modo per capire quanto quel prodotto stia piacendo, al di là degli ascolti.

A confermarlo ci ha pensato David Kaplan, capo delle operazioni anti-pirateria di Warner Bros.:

Guardiamo alla pirateria come se fosse lo specchio della domanda dei consumatori.

Una volta riconosciuto questo, cosa si può fare per combattere la pirateria e fare contenti anche quei pirati che poche ore dopo la messa in onda di un episodio si fiondano a scaricarlo? L'idea è sempre la stessa, è la messa in pratica che manca:

Stiamo cercando di sviluppare un sistema per sfruttare questa domanda e offrire ai fan quello che stanno cercando quando lo stanno cercando.

Per ora, però, si continua con la cara e vecchia lotta alla pirateria. Certo, il fatto che la Warner Bros. si sia allontanata dall'associazione pirateria-furto costituisce già un buon punto di partenza.

Via | TorrentFreak

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail