Gli utenti accusati di reati sessuali cacciati da MySpace migrano verso Facebook

Gli utenti accusati di reati sessuali cacciati da MySpace migrano verso FacebookMySpace è saltato agli onori della cronaca, dopo la dichiarazione secondo cui ha cacciato 90.000 utenti registrati accusati di reati a sfondo sessuale negli ultimi anni. Una domanda che molti si sono fatti è stata: dove sono andati tutti questi utenti?

Secondo una indagine svolta da John Cardillo, molti di questi utenti sono migrati verso Facebook. John Cardillo è un ex poliziotto di New York ed attualmente CEO di Sentinal, società con sede a Miami che collabora con MySpace, Bebo, e diversi altri social network per scovare i reati a sfondo sessuale sulla rete.

Il database in mano a Sentinal contiene oltre 700.000 nominativi di persone colpevoli di reati sessuali, con i relativi dati personali e gli indirizzi di posta elettronica. L'indagine ha scoperto che circa 8000 utenti (in realtà sono8487) sono migrati verso Facebook e altri lidi. Facebook ha firmato l'anno scorso un accordo con il quale si impegna a scovare i profili indagati e a rimuovere tutti coloro accusati di reati sessuali.

Via | Techcrunch.com

  • shares
  • Mail