La protesta delle madri che allattano su Facebook

La protesta delle madri che allattano su FacebookMolto facilmente assistiamo a proteste che nascono su Internet e si spostano nella vita reale. Negli ultimi tempi molte di queste proteste nascono su Facebook: questa volta è il caso di una mamma e il suo bambino.

Tutto nasce quando Heather Farley ha caricato alcune foto di se stessa mentre allattava il suo bambino. Le foto, che mostravano il seno della donna, sono state rimosse poco tempo dopo, in seguito ad un avviso di chiusura account se le foto fossero rimaste ancora online.

Heater Farley, irritata da questa politica, ha creato il gruppo "Hey Facebook breastfeeding is not obscene" (Ehi Facebook, l'allattamento non è una cosa oscena), ed ha quindi organizzato una protesta davanti alla sede centrale di Facebook a Palo Alto.

La prostesta è stata organizzata in collaborazione con "Mothers International Lactation Campaign", un gruppo che combatte per i diritti delle mamme di allattare in pubblico. Sabato, un gruppo di mamme ha marciato e allattato al seno di fronte alla sede di Facebook.

Ma come mai tutto questo polverone? Secondo le sue politiche, Faebook non permette di caricare immagini che raffigurano il seno, anche quando si tratta di foto di allattamento. Tuttavia la richiesta di rimozione della foto arriva dopo una segnalazione per contenuto osceno.

Ci sono diversi punti di vista. Secondo molti si tratta di censura, mentre altri sono dell'idea che Facebook sta solo facendo un favore a queste madri, mettendole al riparo da possibili predatori di immagini.

Voi cosa ne pensate?

Via | Arstechnica.com

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: