La Cina censura il sito del New York Times

La Cina censura il sito del New York TimesCi risiamo: a pochi mesi dalla conclusione delle Olimpiadi, la Cina fa parlare nuovamente di sè, per una questione di censura online. Questa volta si tratta del New York Times. Da venerdi, tutti i navigatori connessi da città come Pechino, Shanghai e Guangzhou che hanno cercato di accedere al sito nytimes.com hanno ricevuto una risposta secondo cui il sito non era disponibile.

Il ministero degli Esteri ha detto questa settimana chela Cina si è impegnata molto durante le Olimpiadi ad agosto, ma che è anche loro diritto di bloccare siti web con contenuti illegali per la legge cinese.

Diversi siti sono stati bloccati all'inizio di dicembre: BBC, Voice of America e diversi media di Hong Konk non sono più raggiungbili dal cosiddetto "grande firewall cinese". Un problema grave se si considera che la Cina ha il numero più alto di utenti su Internet.

Via | News.yahoo.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: