Facebook, Twitter e gli altri social network saranno la fine dei blog?

Facebook, Twitter e gli altri social network saranno la fine dei blog?Un articolo di Wired ci offre un interessante spunto di discussione legato alla (im)possibile coesistenza di blog personali e social network. L'autore del post inizia addirittura consigliando a chi sta pensando di aprire un blog di cambiare idea o staccargli la spina nel caso in cui si sia già aperto.

Il motivo è presto detto: la blogosfera, una volta isola felice dove esprimere liberamente i propri pensieri in maniera anche poco convenzionale, sarebbe stata travolta da uno tsunami di idiozie a pagamento. La persona viene quindi sommersa dal cosiddetto blogging professionale, mentre non risulta nemmeno più utile perdere tempo a creare un blog dal look carino e accattivante quando è possibile esprimersi e farsi leggere immediatamente da numerose persone su Facebook e simili.

Un esempio di chiusura di bottega è quello di Jason Calacanis col suo Weblogs, che lo scorso luglio si è ritirato affermando che ormai i blog sono diventati troppo freddi e impersonali rispetto a com'erano quando lo attirarono nella blogosfera. Come del resto dare torto a questo tipo di affermazione, quando tra i blog più visitati del mondo ormai non troviamo di certo più quelli di singole persone (forse l'unica eccezione è proprio quella del nostro Beppe Grillo, ma è un discorso a parte) ma portali tematici professionali.
D'altro canto è ormai senso comune nonché una richiesta della maggior parte degli stessi frequentatori di blog che i blogger siano dotati di semplicità e rapidità nella stesura dei loro post: molto più rispetto a una volta, rendendo difficile non apparire freddi e distaccati riducendo al minimo indispensabile il proprio pensiero.

Che sia stato o meno Twitter a iniettare in tutti questa mania del miniblogging, l'opinione personale da blogger è che l'evoluzione di questo tipo di piattaforma abbia portato inevitabilmente alla creazione di figure in essa specializzate, così come allo stesso tempo gli spazi personali, non solo perché emarginati dai pro-blogger ma anche perché fisiologicamente ritiratisi dopo il boom, hanno finito per perdere terreno. E voi da lettori che ne pensate?

Via | Wired.com

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: