I social network stanno uccidendo il porno (ma voi ci credete?)

I social network stanno uccidendo il porno (ma voi ci credete?)Una curiosa ricerca ha dimostrato come l'attività dei social network stia abbassando la frequentazione dei siti a contenuto pornografico e la pornografia infantile. Secondo Bill Tancer, direttore della società di ricerca Hitwise, qualcosa, nelle abitudini degli internauti, sta profondamente cambiando.

Tancer ha dichiarato che, passando tanto tempo sulle reti sociali come Facebook e MySpace, i giovani non hanno più tempo di guardare i siti pornografici. La cosa sembra apparentemente vera: i siti di social networking portano le persone a perdere molto tempo, visitare i profili, commentare le foto, tenere attivi i contatti.

Probabilmente, un'altra teoria altrettanto valida è che la gente si è annoiata del porno, e sta cercando nuovi passatempi. In fondo, il porno è stato su Internet quasi sin da subito. Le reti sociali, forse, offrono agli utenti un nuovo modo di passare il tempo, ma, quasi sicuramente, il porno non scomparirà mai da Internet. D'altronde, lo afferma la regola 34 di Internet (se esiste X, allora su Internet esiste pornografia basata su X).

Via | Mashable.com

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: