Microsoft e la "Congettura dell'era singola"

Microsoft e la "Congettura dell'era singola"I matematici di tutto il mondo cercano da tempo di risolvere l'Ipotesi di Riemann, uno dei più complessi problemi matematici. Il premio per la soluzione è di 1 milione di dollari. Ma probabilmente Microsoft ha un problema ben più complesso da affrontare, ovvero la "Congettura dell'era singola".

Non preoccupatevi, nessun problema matematico, in realtà la "Congettura dell'era singola" è una legge empirica, che si basa su supposizioni, e che prevede che nessuna società del mondo informatico riesca ad imprimere il suo monopolio per due ere tecnologiche successive.

E, pensando ai continui cambiamenti della società che, nel bene e nel male, ha influito sul mondo informatico negli ultimi 15 anni, ci si chiede se Microsoft riuscirà a sopravvivere al prossimo decennio. E' dal 1993 che Microsoft cerca di mantenere la sua posizione di leadership, ed è in continua lotta con il suo più grande concorrente, ovvero Internet che proprio negli anni '90 è cresciuta sempre di più.

Già nel 1995 "The Internet Tidal Wave" avvertiva Bill Gates del potenziale di Internet, mentre nel 1997 il professor Clayton M. Christensen spiegava come tutte le società di software avrebbero dovuto prepararsi all'arrivo dell'onda d'urto della rete. E ovviamente viene subito da pensare a Google, che proprio grazie ad Internet ha trovato il successo e si è proposto come successore di Microsoft come leader del settore.

Non è un segreto che Microsoft abbia difficoltà a generare introiti tramite la pubblicità. Il settore, di cui Google è il leader indiscusso, continua a mostrare perdite per Microsoft, che riesce ad ottenere solo il 5% delle proprie entrate dalla pubblicità online.

Inoltre, secondo Hitwise, una società di ricerca, la quota di ricerca negli Stati Uniti è coperta negli Stati Uniti al 67.9% da Google mentre Microsoft ha subìto un calo dal 13.1% al 6.3%. E Google, proprio in questi giorni, è diventato il sito Internet più visitato al mondo.

Bill Gates abbandonerà fra poco la sua creatura, lasciandola nelle mani di Steve Ballmer, eccentrico protagonista di curiosi siparietti comici. Ma di Steve Ballmer gli esperti hanno sempre criticato l'aggressività a il suo comportamento asfissiante nei confronti dei concorrenti, un comportamento che, probabilmente, ha influito sul fallimento della trattativa Microsoft-Yahoo.

Ballmer, quindi, ha una eredità pesante: riuscire a condurre Microsoft nel nuovo decennio e confutare la "Congettura dell'era singola".

Via | Nytimes.com

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: