Come una Second Life influisce sulla vita reale

Come una Second Life influisce sulla vita reale

Che all'uso di Internet fossero collegate alcune patologie moderne è stato accertato. Ma gli studi in questo campo sono solo agli inizi, forse proprio a causa della relativa giovinezza della rete. Un nuovo studio svolto presso lo Stanford University's Virtual Human Interaction Lab può aiutarci meglio a comprendere come le attività su Internet possano influire sui nostri comportamenti nella vita reale.

Secondo lo studio di Jeremy Bailenson Internet influisce sull'auto-percezione. Bailenson ha rilevato che anche 90 secondi passati su una chat o su Second Life generano cambiamenti sul comportamento. Infatti, quando noi abbiamo a che fare con avatar, immagini virtuali che rappresentano noi stessi sulla rete non facciamo altro che alterare il modo in cui ci comportiamo.

Circa 13 milioni di persone hanno visitato almeno una volta Second Life, e almeno 450.000 utenti sono sistematicamente online nel corso di una settimana. Ancora più popolare è il gioco World of Warcraft, che ha 10 milioni di abitanti. Un esperimento condotto l'anno scorso ha mostrato i risultati della percezione di sè in un avatar. Alcuni volontari sono stati assegnati casualmente ad avatar poco attraenti e sono stati incaricati di esaminarsi in uno specchio virtuale per 90 secondi.

Successivamente sono stati invitati ad interagire con altri avatar, controllati da altri volontari. Nel complesso i soggetti con avatar belli tendevano a mostrare più fiducia in sè, proprio come nel mondo reale. I "brutti" invece tendevano a mantenersi lontani dai gruppi di conversazione. Lo stesso esperimento è stato replicato con avatar di altezza diversa e così via.

Il mondo virtuale può influire quindi anche sulla nostra salute nel mondo reale. Si è addirittura pensato di utilizzare Second Life in alcune terapie per aumentare la fiducia. Ma non tutti sono d'accordo con questo tipo di terapie. Nonostante i successi economici, questo tipo di giochi possono generare gravi forme di dipendenza e distorsione della personalità.

Via | Time.com

  • shares
  • Mail