Molotov Alva: il primo documentario su Second life

Molotov Alva: il primo documentario su Second lifeCi sono circa un milione di residenti attivi su Second Life. Ma per coloro che ancora non hanno provato l'esperienza di un giro nel più famoso mondo virtuale, il regista Dougas Gayeton ha realizzato un reportage: "Molotov Alva and his Search for the Creator: A Second Life Odyssey". Come sapete Second Life è un mondo virtuale 3D, che si può esplorare guidando un avatar e modificare a proprio piacere.

Gayeton ha creato un documentario immergendosi per otto mesi utilizzando un avatar: il film è stato girato interamente utilizzando un particolare strumento che consente più punti di vista e registrando tutto sul proprio hard disk. I problemi principali durante le riprese sono stati l'eccesso di folla e il fatto che, a distanza di un giorno, non erano presenti gli stessi avatar.

Non si tratta del primo documentario che affronta il tema della realtà virtuale. Sin dagli anni '90 la tematica è andata sempre più sviluppandosi, pensate a film come "Johnny Mnemonic". Ma mai prima di adesso un intero film era stato girato in un mondo completamente virtuale. Gayeton ha dichiarato che ha dovuto impiegare mesi e mesi prima di organizzare gli attori e convincerli del progetto.

L'obiettivo era quello di orchestrare un incontro tra l'avatar del regista e il creatore e fondatore di Second Life, Philip Rosedal. Ma questo obiettivo è cambiato col tempo, spostandosi sull'analisi delle familiarità tra gli avatar. Un assaggio di ciò che troverete nel film è visibile nel video qui sotto. Il trailer ufficiale è raggiungibile a questo link.

Via | Online.wsj.com

  • shares
  • Mail