Un nuovo video contro la pirateria online

Un nuovo video contro la pirateria onlineL'industria musicale sta per attuare una vera e propria "caccia alle streghe" nei confronti della pirateria su Internet. Un video di 10 minuti prodotto dalla MIPI (Music Industry Piracy Investigations) mette in evidenza questo fenomeno dichiarando che la pirateria rovina l'industria musicale, perchè non permette sia agli artisti che alle case discografiche di fare soldi.

Il numero degli artisti che sostengono questo progetto comprende nomi come Powderfinger, Silverchair, Jimmy Barnes, Operator Please, Gyroscope, Dawn Collective e la punk band Frenzal Rhomb. In realtà proprio il chitarrista dei Frenzal Rhomb, Lindsay McDougall ha affermato che "c'è qualcosa di ingannevole in quel video".

McDougall, che è anche presentatore radiofonico, ha affermato di essere furibondo per questa "caccia alle streghe" dal contenuto distorto e diffamatorio. Ha inoltre affermato che lui non è contro la pirateria su Internet e non vorrebbe mai associare il suo nome alla lotta contro il P2P. In questo senso, continua, è completamente contrario ad azioni pubblicitarie come quella iniziata dal batterista dei Metallica Lars Ulrich, tempo fa, che portò alla chiusura di Napster.

McDougall si scaglia inoltre contro le major discografiche, che si lamentano sempre di non generare abbastanza introiti. Sabiene Heindl, direttore della MIPI, ha detto che il video verrà distribuito nelle scuole, e proprio per questo alcuni giovani artisti sono preoccupati del fatto che la loro immagine potrebbe essere deturpata da questi messaggi. I nuovi musicisti, amati dai giovani, proprio a causa di questo video potrebbero vedere la loro immagine distorta dal messaggio anti-pirateria contenuto nei video.

Via | Torrentfreak.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: