La morte di Windows Xp, e possibili scenari futuri - Prima parte

La morte di Windows Xp, e possibili scenari futuriWindows Xp si avvicina alla sua morte definitiva. Tutto questo potrebbe turbare i tanti utenti fedeli, ma Microsoft aveva preannunciato il destino di Xp sin dal 2001. Sappiamo infatti che ogni volta che viene lanciato un nuovo sistema operativo, questo automaticamente sostituisce il precedente. E' successo così anche per Windows 2000 e per Windows 98. La differenza, ora, è che la data della morte di Xp si avvicina sempre di più.

Perchè tutta questa attenzione intorno a questo evento? Per alcune ragioni: prima di tutto perchè Xp è il sistema operativo più diffuso del pianeta, e inoltre perchè il suo successore, Vista, non ha ancora ottenuto la stessa popolarità. Le società sono ancora legate a Xp, e gli utenti sono scontenti di questo passaggio a Vista.

Microsoft ha già apportato dei cambiamenti al suo calendario. Come sappiamo, Microsoft prevedere di terminare la produzione di Xp a partire dal 30 giugno 2008. E a partire dal 14 aprile 2009 è previsto il termine del supporto per Xp.

Sarà quindi possibile ottenere supporto per Xp per ancora un anno, ma non sarà più possibile acquistare una copia legittima del software. Si aprono quindi molteplici scenari e problematiche differenti davanti a questa situazione.

Cosa succede se un utente avrà in futuro problemi con Xp? Come farà a risolverli? E cosa succede se un utente acquista un PC con Vista preinstallato e decide di passare a Xp? Cerchiamo di scoprire e analizzare gli scenari che possono aprirsi.

Innanzi tutto dobbiamo considerare tutto dal punto di vista dell'azienda, ovvero del modo di lavorare della Microsoft, il cui principale interesse è quello di realizzare profitti. Ma deve anche tenere conto dei suoi utenti, che comprendono anche aziende, con le proprie esigenze.

Durante gli anni '90 Microsoft non ha avuto bisogno di soddisfare le esigenze delle aziende. Era il periodo del grande boom informatico, e Windows raggiunse un enorme successo grazie a Windows 3.1, Windows 95, fino ad arrivare a Windows 98 e Windows Millennium.

I PC diventavano sempre più potenti ed economici e gli utenti facevano a gara per aggiornarsi all'ultima versione. Ma con il nuovo decennio sono cambiare le esigenze degli utenti. Internet ha rappresentato la grande novità del nuovo corso informatico. Con Windows Millennium Microsoft sperimentò sulla propria pelle il significato di flop informatico. E a causa di questo Microsoft incominciò a pensare a delle linee guida per lo sviluppo del software.

Continua
Via | Computerworld.com

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: