Rilasciato Zooomr Mark IV

Rilasciato Zooomr Mark IVDopo una campagna di annunci notevole e lunga è stato finalmente rilasciato Zooomr Mark IV, ovvero il quarto step di aggiornamenti di Zooomr, sito di photosharing che piano piano sta raccogliendo consensi sempre maggiori. In realtà qualche tempo fa il sito ha vissuto degli angosciosi momenti di crisi, derivanti dalla mancanza di funzioni, da tempo richieste dagli utenti e dai problemi di stabilità derivati dal rilascio del precedente step, ovvero Mark III.

Dopo le pressioni degli utenti, uniti in una piccola rivolta, lo staff si è messo al lavoro e grazie al lavoro del giovane Kristopher Tate, ecco spuntare un notevole numero di novità. Da oggi è presente un nuovo pulsante, ovvero Settings, dal quale è possibile accedere ad un pannello di controllo. E' possibile quindi cambiare il proprio nome utente e il nome account che comparirà nell'indirizzo; è stata aggiunta anche una pagina di controllo della propria password e delle impostazioni di privacy.

Forse a molti degli utenti che girano su servizi più professionali come Flickr queste funzioni non diranno nulla, ma bisogna ammettere che, per gli utenti di Zooomr finalmente si apre una possibilità di personalizzazione molto più avanzata che in passato. Per esempio, una nuova funzione molto interessante è la possibilità di personalizzare la propria pagina scegliendo i colori dello sfondo e del testo. Finalmente Zooomr si apre anche ai servizi esterni, grazie all'integrazione delle API. I servizi non sono ancora molti, e tra questi compare la sincronizzazione con Twitter, con il quale Zooomr condivide l'aspetto di chat e microblogging.

Infine, ma non meno importante, è la sincronizzazione con i dispositivi mobili, come cellulari e palmari. Già da tempo, infatti, Tate aveva annunciato l'apertura di servizi dedicati al mobile, conseguenza della necessità di spostarsi in Giappone e trasferire nei data center giapponesi tutte le foto presenti nei server americani. In Giappone Zooomr ha trovato nuovi investitori, e ovviamente, in un paese con una densità così elevata di cellulari, Zooomr Mobile rappresenta una interessante fetta di guadagni e risorse.

Insomma, forse Zooomr non sarà ancora ai livelli di Flickr, ma sicuramente questo nuovo aggiornamento rappresenta un passo in avanti. Zooomr soffre ancora di molti aspetti negativi, complice uno staff piccolo e piccoli investitori. Ma ci sono alcuni aspetti positivi, come la presenza di una comunità piccola e unita dove, grazie alla presenza della Zipline, è possibile comunicare agevolmente con tutti i contatti come se fosse una chat. E, sicuramente, un aspetto molto goloso è la possibilità di avere upload infinito anche con un account base.

Forse non è venuto ancora il momento di abbandonare i vecchi account su altri servizi, ma Zooomr merita comunque un sostegno e un incoraggiamento. Date un'occhiata al video di Kris per guardare con i vostri occhi le differenze.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: