Windows Everywhere, con uno spot Microsoft punta al "consolidamento" tra PC, tablet e smartphone

Microsoft punta alla strategia del “consolidamento”, ovverosia far confluire tutti i suoi sistemi operativi sulla stessa piattaforma, un sentiero che è allo studio da quando è stato creato Windows 8, ma che alla prova dei fatti muoverà i primi veri passi solo con Windows 8.1.

Windows dappertutto

Il piano è messo in mostra chiaramente dal nuovo spot che Microsoft ha rilasciato in queste ore, un breve video di trenta secondo che spiega come l’interfaccia di Windows 8 e Windows Phone siano state pensate assieme per essere la stessa, e come l’utente sia destinato a trovarsi di fronte un’esperienza identica su tablet (viene messo in mostra un Surface), PC (l’esempio qui è un all-in-one con touchscreen) ed uno smartphone Windows Phone 8.

Vale la pena notare che lo spot non parla affatto né di versioni né di hardware. Il titolo è semplicemente “Windows Everywere”, e lo speaker non fa differenze tra RT, 8.1 o WP8. Tutto quanto diventa Windows, un’interfaccia omogenea e - così viene implicato - un’esperienza seamless passando da un terminale all’altro.

App come Skype, Bing, Internet Explorer e Xbox Music e Video sembrano letteralmente passare da un apparecchio all’altro, almeno nel mondo un po’ idealizzato di questo spot, destinato a essere trasmesso durante le finali della Stanley Cup.

Chiunque abbia qualche device con OS Microsoft sa che per il momento le cose non stanno proprio così. L’evoluzione imposta al sistema operativo è lenta, ed eterogenea, e richiederà ancora molto lavoro da parte di Microsoft per essere funzionale.

Via | ZDNet

  • shares
  • Mail