Zynga in caduta libera, taglia 520 posti di lavoro e crolla (ancora) in borsa

Zynga sempre più in crisi si vede costretta a chiudere gli ufficio di Dallas e Los Angeles e a licenziare 520 dipendenti, compreso tutto il team di OMGPOP, acquisita da Zynga per 200 milioni di dollari.

Tempi duri per Zynga. La compagnia leader dei giochi su Facebook sta da tempo attraversando un bruttissimo periodo e questo l'avevamo capito dai tanti tagli fatti di recente, non ultimi quelli a discapito dei giochi meno remunerativi. La società di San Francisco si è cullata un po' troppo sugli allori e adesso non sarà così facile uscire dalla crisi che l'ha investita.

Per cercare di restare a galla l'azienda ha appena annunciato la chiusura degli uffici di Los Angeles, New York e Dallas entro la fine dell'estate e la riduzione della forza di lavoro del 18%, che tradotto in numero significa mandare a spasso circa 520 persone. A rivelarlo ci ha pensato il CEO Mark Pincus con un post sul blog aziendale:

Oggi è un giorno difficile per Zynga per ogni dipendente di questa società. Stiamo dolorosamente dicendo addio al 18% dei nostri fratelli e sorelle di Zynga.

Via tutti i dipendenti di OMGPOP

A farne le spese, purtroppo, saranno anche i dipendenti di OMGPOP, la casa di sviluppo di Draw Something acquistata da Zynga per oltre 200 milioni di dollari. Il marchio resterà attivo, ma tutto il personale verrà mandato a casa. Quello che si può definire un acquisto impulsivo.

Questa mossa, per quanto sofferta, farà risparmiare all'azienda tra i 70 e gli 80 milioni di dollari all'anno, cifre senza dubbio importanti che saranno di vitale importanza nell'ormai imminente ristrutturazione aziendale che secondo le indiscrezioni vedrà l'azienda staccarsi sempre più da Facebook, la piattaforma che l'ha portata al successo, per puntare sul mobile, settore in continua crescita e per troppo tempo ignorato da Zynga.

Se Mucche, contadini e ville di ogni sorta rischiano di rimanere solo un (brutto) ricordo del passato, nel futuro dell'azienda potrebbero esserci giochi realizzati principalmente per smartphone e tablet, come è già accaduto con Running with friends, già scaricato da un milione di utenti.

Titolo in ribasso del 70%

La crisi di Zynga si sta facendo sentire anche in borsa. L'annuncio della riduzione del personale ha fatto perdere al titolo il 12%, che si trova ormai in ribasso del 70% rispetto all'approdo in borsa avvenuto nel dicembre 2011. Riuscirà Zynga a uscire da questo momento nero? Se sì, cosa resterà del parco giochi che oggi fa divertire milioni di utenti e ne irrita altrettanti per le sue moleste e onnipresenti notifiche?

Via | Zynga
Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: