Apple raggiunge un accordo con Warner Music, iRadio sempre più vicino?

Apple ha raggiunto un accordo con Universal Music e Warner Music per il proprio servizio di radio online che potrebbe essere lanciato a breve. L'annuncio ufficiale durante il keynote d'apertura del WWDC 2013?

Giusto ieri rinfrescavamo i rumors secondo i quali Apple sarebbe in procinto di lanciare un servizio di streaming musicale che andrebbe a fare concorrenza a Spotify, Deezer e Pandora. Il tanto vociferato iRadio sembra sempre più vicino alla luce dell'accordo firmato nelle ultime ore tra Apple e Warner Music.

L'azienda della mela, riferisce CNET, avrebbe raggiunto un accordo con Warner Music Group e Warner Chappell, tra le quattro principali etichette discografiche del Mondo, finalizzato proprio all'utilizzo di contenuti nel servizio che Apple potrebbe svelare a breve.

Questo va ad aggiungersi all'accordo che l'azienda ha già stretto con Universal Music, mentre le trattative con Sony, secondo delle persone vicine all'azienda, sarebbero ancora in corso.

Il servizio di radio online di Cupertino, rivelano i ben informati, potrebbe essere tra le carte che l'azienda ha intenzione di svelare durante il WWDC 2013, l'evento Apple dedicato agli sviluppatori che si terrà a San Francisco dal 10 al 14 giugno. Ormai se ne parla da tempo e gli indizi sono sempre più numerosi.

Apple vs. la concorrenza

Il mercato è già molto vario e il servizio che Apple starebbe per lanciare arriverebbe in un momento in cui la concorrenza è spietata, dai già citati Deezer e Spotify, passando per Pandora o il nuovo Google Play Music All Access, coi primi attivi già da anni e con un bacino di utenti già molto importante.

Certo, dalla sua Apple partirebbe già con una vastissimo numero di dispostivi e di utenti "apple oriented" che non ci penserebbe due secondi prima di installare e provare l'ultima creazione di Mamma Apple, ma poi a conti fatti sarà la qualità e la funzionalità a decretarne il successo. E il fatto di partire quando gli altri sono già molto avanti non è mai un buon sintomo di vittoria.

Via | CNET
Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail