Windows 8.1, ecco le novità e gli upgrade

Microsoft svela quali sono i cambiamenti che ci possiamo aspettare da Windows 8.1, che un tempo conoscevamo come Windows Blue. Un gran numero di upgrade minori che renderanno più comoda l'interfaccia

Microsoft ha deciso di upgradare più spesso Windows 8 di quanto non abbia mai fatto con le versioni precedenti del suo sistema operativo. Il 26 giugno verrà presentato alla conferenza Build la nuova versione, una specie di Service Pack privo di questo nome. Si chiamerà Windows 8.1 e sarà una pioggia di piccole novità, che sommate assieme renderanno l’esperienza d’uso piuttosto diversa dall’attuale.

Se Microsoft mantiene questo passo, nonostante le critiche iniziali la rapidità di evoluzione positiva potrebbe fare la differenza per un sistema operativo tutt’ora bistrattato dalla stampa e da alcuni utenti davvero scontenti ed infelici delle scelte progettuali finora attuate.

Windows 8.1 sarà a misura d’utente

I leak ci avevano preparato, ma ci sono altre novità. Diciamo che sembrerà di avere a che fare con un sistema operativo fondamentalmente diverso, qualcosa di più viscerale della semplice re-inclusione (per altro confermata) del tasto Start. Credo che la cosa più piacevole in assoluto sarà la nuova possibilità di modificare a piacimento la GUI della Start Screen per quello che riguarda colore e sfondo, ora anche animato.

Sarete super felici di scoprire, per esempio, che lo sfondo del desktop ora potrà essere usato anche nella schermata di Start, un cambiamento che sembra ricucire quello strappo un po’ paradossale fra vecchia e nuova interfaccia. I cambiamenti coinvolgono anche la schermata di blocco, che ora potrà mostrare ed accettare le chiamate di Skype, attivare la fotocamera e fare foto come in Windows Phone 8. C’è anche la modalità “cornice” per visualizzare le nostre foto mobile, di SkyDrive o dall’HD.

Ma anche la gestione delle tile sarà tutt’altra roba, ora.

  • Ci saranno le tile di più dimensioni come in WP8, per risparmiare spazio
  • La tile Weather può visualizzare più città
  • La tile di Calendar farà vedere il calendario del giorno
  • Le tile delle app da desktop potranno essere colorate
  • Gli sviluppatori avranno più mezzi per creare tile più ricche
  • Le tile dei social media mosteranno più informazioni e notifiche
  • Windows 8.1 non “appunterà” le tile direttamente alla schermata di Start, ma nella sezione All Apps, saremo esclusivamente noi a decidere cosa va nella Start
  • Snap View, un’altra realtà

    Una delle feature che più ho apprezzato di Windows 8 è Snap View, la possibilità di racchiudere le app in sottili barre laterali. Purtroppo non sono minimamente personalizzabili e finiscono per essere meno comode di quanto potrebbe essere. Con Windows 8.1 sarà possibile organizzarle in tutt’altra maniera, ad esempio in una visione 50/50 con lo schermo ripartito tra app o desktop. Le app si organizzeranno dinamicamente, ad esempio espandendosi o contraendosi a seconda delle necessità dell’interfaccia, e sarà anche possibile metterle su più barre e anche estenderle ai monitor secondari, finora ingiustamente ignorati.

    Sebbene le proporzioni delle barre di Snap View siano personalizzabili a piacimento, dipenderà anche dal vostro monitor quante ne potrete creare. Su un tablet non potete pretendere lo stesso numero che su un monitor gigante - anche a parità di risoluzione, resterebbero illeggibili.

    App integrate e molta più nube

    Il cloud diventa progressivamente più dirompente nelle nostre vite, per il bene e per il male. Windows 8.1 contiene alcune feature di integrazione con questa tecnologia decisamente più avanzate del predecessore. Per prima cosa evita di scaricare tutto quello che abbiamo su SkyDrive direttamente nel nostro hard disk, ma solo dei cosiddetti “stub”, delle porzioni di file per identificarlo. Scaricherà il resto se selezioneremo il contenuto - Anche se file e intere cartelle possono essere “syncati” completamente senza stub di sorta.

    Sarà anche un meccanismo di backup per app, configurazione e nostri file. Se stacchiamo la spina ad un PC per comprarne uno nuovo, nel momento in cui ci ricollegheremo SkyDrive trasferirà la stessa identica esperienza al nuovo computer. Anche le altre App integrate che non sono già state oggetto di recente modifica otterranno qualcosa di nuovo. Ad esempio Internet Explorer 11 potrà creare tile personalizzate con integrazione RSS - per chi usa ancora questo formato.

    Quando Windows Phone 8 verrà aggiornato, guadagnerà la possibilità di sync con Windows 8.1, compreso tutto quello che è settato su Internet Explorer. Questo c’è già con Chrome, ma ci vorrà un po’ di tempo per arrivare allo stesso livello di raffinatezza.

    Search

    Bing verrà profondamente integrato in Windows 8.1, per il bene o per il male. In ogni caso della Charm Bar la parte più usata è certamente la funzione di ricerca, e risulta quindi ovvio trasformarla in un launcher, una cosa che peraltro avrebbe già dovuto essere. File, app, internet, impostazioni di sistema - tutto sarà a portata di tastiera. Le app d’ora in poi saranno collegate a questa funzione - ad esempio fare una ricerca su un monumento rivelerà un articolo di Wikipedia, ma se abbiamo installata l’app di Wikpedia è lì che verremo spinti, non su una pagina web una volta cliccato il risultato.

    La ricerca si applica dalla Charm Bar, come detto, ma anche con la scorciatoia da tastiera Windows+S, e gran parte di quello che riguarda Internet è basato su Bing e non su Google - E l’odiatissimo rivale sarà estromesso da questa integrazione con il sistema operativo. Salvo qualche rimedio di terze parti, infatti, non sarà possibile usare il motore di ricerca di Mountain View con questa ricerca ibrida.

    Tutto il resto

    Ci saranno molte più opzioni di configurazioni disponibili nella nuova app del setup di Windows - prima si doveva viaggiare fino al desktop per poterle modificare. Microsoft ha cercato di estendere i setting, perché in Windows 8 quelli disponibili erano suppergiù il 10% di quelli necessari.

    Ci sono altre piccole aggiunte:

  • La tastiera touch ha un suggeritore automatico “social”, che consente agli utenti di suggerire gli spelling e ne prende nota
  • C’è un nuovo calcolatore touch
  • Nuovo allarme programmabile
  • Xbox Music migliorato - con tanto di creazione radio
  • Reading List, per salvare segnalibri per ogni genere di documento che stiamo leggendo sul PC
  • Ci sono update anche nelle app che sono state recentemente aggiornate
  • Ci sono nuove utilities come Health&Fitness e Food&Drink (un libro di ricette sfogliabile “senza mani”)
  • Nuova Camera app con supporto per i panorami
  • Via | Windows Blog

    • shares
    • Mail