Gmail cambia, ecco come sarà il nuovo design

Gmail da ieri ha lentamente iniziato il roll-out di un grosso update, che cambierà la maniera degli utenti di gestire le mail pubblicitarie e provenienti da gruppi e social media.


È iniziato il roll-out delle nuove feature di Gmail, la casella online di posta elettronica di Google che viene usata da decine di milioni di persone in tutto il mondo. Sono molte le nuove feature ma in particolare l’attenzione è stata data alla capacità di gestire meglio le mail “bulk” provenienti da social network, esercizi commerciali e forum.

L’email è più carta di identità che mezzo di comunicazione



Va fatto notare che al giorno d’oggi la comunicazione tra utente ed utente avviene fondamentalmente via social network o instant messaging. Spedire una mail ad un amico è abbastanza strano, e di solito la nostra casella serve per registrarci sui siti, fornendo un abbozzo di “documento di identità” e restando quindi molto importante per la nostra vita online.

Allo stesso tempo, essa viene anche usata per le comunicazioni di tipo professionale, ufficiale e lavorativo, ma anche per tutte quelle mail di servizio automatizzate provenienti da social network, forum e siti di offerte. Ci sono ancora mail molto importanti, quindi, ma spesso sono circondate da rumore di fondo.

Il redesign di Gmail lavora proprio per facilitare lo smistamento di queste comunicazioni.

Nuova Interfaccia



La nuova GUI di Gmail separa in un certo numero di tab le mail. Questi tab possono essere fino a 5, e consentono di fare una cernita con più facilità:

  • Principale: tutte le mail con una certa priorità arrivano qui. Lavoro, amici, famiglia, feste - non so quali siano le priorità della vostra casella ma questo è il loro posto

  • Promozioni: qui ci vanno le mail commerciali, groupon, esercenti, offerte e quant’altro finiscono ad ingrossare questa casella, che scommetto difficilmente resti vuota per la maggior parte degli utenti

  • Social: notifiche, messaggi privati, newsletter - tutto quello che proviene da cose come Facebook, Twitter, Pinterest e Google+

  • Queste tre sono le caselle settate di default. Ma ecco che arrivano altre due caselle, che potrebbero servire a certi altri utenti tutt’altro che rari:


  • Forum: io forum sono altrettanto chiaccheroni dei social. Non tutti li usano, ma chi li usa viene subissato di avvisi, notifiche e messaggi privati

  • Aggiornamenti: roba ufficiale, bollette, gazzettini delle PA.

  • Configurarlo



    Trovate la configurazione delle caselle nelle Impostazioni di Gmail, una nuova voce che è raggiungibile da desktop ed Android ma non da iOS.

    Gmail è vagamente intelligente, ma non aspettatevi una precisione del 100%. Se una mail finisce in un tab in cui non appartiene, afferratela e spostatela a mano in quello corretto. La vostra casella imparerà l’errore.

    Inutile dire che i tab vi servono principalmente se non avete già risolto i problemi alla radice. Gli utenti che hanno disattivato tutte le notifiche di forum e Facebook non trarranno grande giovamento da un tab apposito.

    Gmail non perde i suoi altri setup organizzativi. Ora la vostra casella può essere configuarata con sei tipi diversi di approccio e visualizzazione:

    • Classico e cronologico
    • A tab, ovverosia l’update di oggi
    • Le stelle hanno la precedenza
    • Le mail non lette hanno la precedenza
    • Le importanti hanno la precedenza
    • Priorità - che mixa assieme le ultime quattro


    Il team di Gmail, tuttavia, consiglia l’ultimo metodo, il più nuovo, in quanto più razionale.

    Un aggiornamento naturale



    Client come Sparrow permettevano già agli utenti delle funzioni avanzate. Gmail un po’ ha scelto la stessa strada, un po’ ha continuato lungo la propria. C’era già un tentativo di suddividere le mail a seconda della priorità, ma si è rivelato un po’ troppo macchinoso per molti utenti.

    Questa nuova incarnazione proviene direttamente dai Google Labs, ed è stata oggetto di anni di sviluppo e tentennamenti.

    Tutti gli schiavi della notifica saranno piuttosto felici di sapere che le mail meno importanti non saranno più davanti agli occhi, a fargli fare un salto mentre sono occupati altrimenti. Solo quelle importanti resteranno quello che dovrebbero essere - un tormento.

    • shares
    • Mail