La ricerca vocale di Google arriva anche in Italia. Ecco come funziona

Dopo tanta attesa la ricerca vocale di Google approda sui browser Chrome: ecco come abilitarla e come utilizzarla al meglio.

La ricerca vocale di Google che tanto ha sbalordito durante il lunghissimo keynote d'apertura del Google I/O 2013 è finalmente realtà anche per gli utenti italiani. Introdotta nei paesi anglofoni già durante l'evento, la ricerca vocale per la versione desktop di Chrome è approdata nel nostro Paese in concomitanza col rilascio dell'ultima versione stabile del browser di Mountain View.

Per iniziare

Per scoprire se siete pronti per parlare con Google e farvi assistere nelle ricerche senza dover metter mano alla tastiera non dovrete far altro che collegarvi all'homepage di Google: se trovate l'icona di un microfono nell'estremità destra del campo di ricerca siete stati già raggiunti dalla novità, in caso contrario vi basterà visitare questo indirizzo e cliccare su Prova Ricerca vocale adesso.

Fatto questo troverete l'icona di cui sopra nella homepage di Google e sarete pronti per dare i vostri comandi. Ovviamente armati di microfono funzionante installato.

Come utilizzare la ricerca vocale

Eseguiti i passaggi basilari, siamo pronti per cominciare. Per il momento niente "Ok, Google" per dare l'avvio all'ascolto, l'attivazione vocale arriverà soltanto in futuro: cliccate sul piccolo microfono grigio - o premete Ctrl+Maiusc+Punto o ⌘-Maiusc-Punto se vi trovate su Mac - e fate la vostra richiesta non appena compare l'icona rossa a forma di microfono.

Google interpreterà il vostro input vocale e, server permettendo, vi fornirà dei risultati come se avessi digitato il termine di ricerca.

Al fine di migliorare l'elaborazione di questi input vocale, Google precisa che potrebbe registrare in qualsiasi momento alcuni secondi dei rumori ambientali di fondo nella memoria temporanea. Questa registrazione rimane memorizzata sul dispositivo soltanto per breve tempo e non viene mai inviata a Google.

Nessuna connessione Internet

La ricerca vocale di Google, va da sé, necessita di una connessione Internet, ma l'errore che viene segnalato a più riprese in queste prime ore di utilizzo - "Nessuna connessione Internet" - non ha nulla a che vedere con voi o con la vostra connessione. Il problema è a monte e dovrebbe essere risolto a breve.

Provate e riprovate, vi possiamo assicurare che funziona tutto.

Niente risposta vocale, per ora

Durante il keynote abbiamo avuto modo di vedere la ricerca vocale in azione in quello che era a tutti gli effetti un dialogo tra Google e l'utente finale. Ad ogni domanda veniva fornita una risposta, vocale e a suon di risultati. A questo, per il momento, gli utenti italiani dovranno rinunciare.

Almeno per un primo periodo, le risposte vocali sono una prerogativa soltanto della lingua inglese. Noi possiamo comunque chiedere a Google di cercare qualcosa per noi, ma le risposte saranno soltanto scritte. O meglio, ci verranno mostrati i risultati delle nostre ricerche, niente botta e risposta con l'assistente vocale.

E l'assistente vocale Google Now?

Per vedere integrato in Chrome anche Google Now, il fantastico assiste vocale che abbiamo ammirato durante il keynote e che è già disponibile per i dispositivi mobili - quello che vi ricorda gli appuntamenti, che vi indica la strada per andare a lavoro e che invia le email dietro vostra richiesta - ci vorrà ancora un po'. Per ora la nostra interazione vocale sul desktop è limitata alla ricerca di un qualsiasi tipo di contenuto - immagini, meteo, siti e quant'altro - come alternativa alla digitazione.

Google I/O keynote
Google I/O keynote
Google I/O keynote

Per tutto il resto, non ci resta che attendere e sperare di riuscire presto ad interagire vocalmente col nostro browser. La ricerca vocale appena introdotta è senz'altro un primo importante passo in questo senso.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: