Divshare introduce la formula a pagamento

Avevamo già parlato del servizio di file hosting/sharing Divshare che promuoveva un metodo di condivisone dei propri file senza limiti. Nel frattempo, la versione iniziale basata sul concetto di social network è stata spostata verso l'hosting puro, pur mantenendo l'approccio semplice e gratuito.

Aveva fatto scalpore che la notizia riguardante il fatto che società fosse stata messa in vendita era apparsa solo all'interno di un forum anziché in prima pagina o con un avviso specifico.

Ora sembra che DivShare abbia scelto una strada più stabile per il pareggio economico attraverso la promozione di un servizio base gratuito ma con pubblicità, e di una offerta a valore aggiunto a pagamento, basata su maggiori quantitativi di spazio a disposizione e di banda allocata, senza pubblicità. Con questa nuova formula il servizio si allinea a quello di altri concorrenti già presenti sul mercato, ma mantiene le sue caratteristiche vantaggiose per coloro che si accontentano dell'offerta base gratuita. Raccomandiamo sempre di non affidare totalmente i propri dati ai servizi on-line ma di utilizzarli come appoggio per il lavoro in mobilità.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: