Cynar: la campagna web "Contro i finali pesanti" messa offline

Un sito web senza moderazione apre la strada a un boomerang per la campagna Cynar, riempita d'insulti.

Alla fine è andata nel peggiore dei modi: la campagna e qualsiasi riferimento a essa sono scomparsi dal sito web di Cynar, insieme alla galleria che avevamo linkato nella versione originale del post, che potete leggere qui sotto.

Cynar: la campagna web "Contro i finali pesanti" inondata d'insulti


Nella mente degli addetti al marketing di Cynar, la campagna intitolata "Contro i finali pesanti" doveva essere un modo per riscrivere gli epiloghi delle storie più tristi, ma di fatto si è trasformato in un clamoroso boomerang per il liquore a base di carciofo. Complice l'assenza di moderazione, lo spazio è stato letteralmente preso d'assalto da diversi buontemponi, che hanno preferito sfruttarlo per scrivere insulti di vario genere, incluse prese in giro alla stessa Cynar nominando alcuni concorrenti.

Lo testimonia la galleria attualmente disponibile sul sito, che ricorda in modo inquietante quanto accaduto qualche mese fa sullo spazio social di Ikea, anche in questo caso diventato un incubo per la società svedese: anche peggiore di quello Cynar, se possibile, visto che c'erano di mezzo i 107 licenziamenti che vedevano interessato il punto vendita di Piacenza.

Ci vuole moderazione


Purtroppo per Cynar, episodi del genere possono trasformarsi in una vera e propria bomba a orologeria, pronta a esplodere da un momento all'altro come puntualmente è successo. Impossibile pensare che tutte le persone in giro per il web colgano correttamente lo spirito dell'iniziativa, magari non necessariamente in malafede cedendo per un attimo a un pizzico di goliardia. Da qui la necessità di filtrare i contenuti inviati, per non incorrere in incresciosi incidenti come quello che è successo in queste ore.

Il precedente celebre


A parziale consolazione, possiamo dire che in Italia non siamo i soli a sottovalutare gli effetti di campagne del genere: quella indetta da Mountain Dew per stabilire il nome della sua nuova bibita, fu infatti presa letteralmente d'assalto facendo arrivare nomi come Diabeetus, Hitler Did Nothing Wrong e altri in cima alle preferenze. All'epoca, stiamo parlando di metà 2012, ci fu anche uno scambio di accuse tra Reddit e 4chan su chi avesse effettuato la marachella.

  • shares
  • Mail